7 cose da fare gratis ad Edimburgo

 

Una card per risparmiare ad Edimburgo

Quando si visita una città si ha spesso voglia di risparmiare un po’ e cercare quali sono le possibilità di attività a costo basso o addirittura a costo zero.

Per risparmiare a Edimburgo vi consiglio di acquistare l’Edinburgh pass, che consente una serie di agevolazioni, compresa l’entrata gratuita in diversi siti turisti. 

Il costo del pass va da 29 sterline (per una giornata) a 49 (per tre giorni)
Ci sono però delle cose che Edimburgo, già di suo, offre gratuitamente al visitatore. Ce n’è per tutti i gusti, quindi basta scegliere quello che più si avvicina alle vostre attitudini.

 7 cose da fare gratis ad Edimburgo

Se permettete inizio con quello che maggiormente piace a me

1. Orto botanico reale di Edimburgo

L’Orto botanico reale di Edimburgo è considerato uno dei più interessanti orti botanici del mondo, con qualcosa come 15.000 specie di piante, e un herbarium che custodisce circa 3 milioni di specie. Pensate che quando fu fondato, nel 1670, doveva essere solo un giardino dei semplici destinato alla coltivazione di piante officinali.

 
Serra della Palme

La visita del giardino, situata al 20A Inverleith Row, è gratuita, ma se volete visitare anche le serre, quelle sono a pagamento. Le  serre hanno quasi 2500 piante e consentono di fare una sorta di giro del mondo botanico. 

2. The Writers’ Museum & Makars’ Court

The Writers’ Museum & Makars’ Court è il museo degli scrittori scozzesi, qui troviamo collezioni di Burns, Scott e Stevenson.  Tre grandi della storia della letteratura.

Al suo interno il museo custodisce ritratti, i manoscritti e i ricordi personali appartenenti a questi illustri cittadini scozzesi. Un museo che non è solo legato al passato, oltre alla collezione permanente ospita anche mostre temporanee dedicate ad altri grandi scrittori scozzesi compresi alcuni attuali.

Il museo si trova in  Lady Stair’s Close, Lawnmarket, Royal Mile

Un particolare monumento alla letteratura lo troverete appena fuori l’edificio, più esattamente nel cortile medievale Makers’ Court immortala, dove, su lastre di pietra, sono incise alcune citazioni dei più celebri autori scozzesi degli ultimi 600 anni.

3. Museo dell’infanzia

Al 42 High Street, Royal Mile si fa un tuffo indietro nel tempo con il Museo dell’infanzia. Oltre ad una serie di oggetti esposti, tra bambole, peluche e giocattoli di vario tipo, consente di vedere i giochi di strada degli anni ’50 e ascoltare i bambini degli anni ’30 recitare le tabelline.

Museum of Childwood, da Wikipedia

Inaugurato nel 1955, fu il primo museo al mondo ad essere specializzato in infanzia. Tra gli oggetti più sorprendenti una casa di bambole con 21 stanze e all’interno ben duemila oggetti

4. Museum of Edinburgh

Questo è un museo per chi ama la storia, al Museo di Edimburgo, infatti si scopre la storia di questa città, a partire dai primi coloni fino ad arrivare ai giorni nostri. In mostra, tra le altre cose, una ricca collezione di oggetti di vetro, ceramica e argento, E ancorale mappe originali della città nuova e un modellino in scala della città vecchia che raffigura Edimburgo all’epoca di Maria Stuart. Tra le curiosità  anche uno spazio dedicato a Greyfriars Bobby, un cane diventato famoso per la sua fedeltà. L’animale infatti ha vegliato per 14 anni la tomba del suo padrone, morto di tubercolosi nel 1858Questo museo si trova al 142 Canongate, Royal Mile. 

5. National Museum of Scotland

Per continuare ad approfondire  storia e la cultura scozzese vi consiglio una visita anche a questo museo, situato in Chambers Street. Il museo, ospitato in un edificio moderno, fu Inaugurato nel 1998. Al suo interno oltre 10.000 oggetti, tra  opere d’arte, gioielli e armi e molto altro ancora. Tra i pezzi esposti quello che suscita particolare curiosità la celebre pecora “Dolly” imbalsamata. 

6.Cattedrale St Giles

La St Giles Cathedral è  uno dei simboli di Edimburgo. La cattedrale, con la sua guglia, si impone sullo skyline. La trovate in Royal Mile, tra il Castello di Edimburgo ed il Palazzo di Holyroodhouse. 
La cattedrale  fu eretta sui resti di un santuario del IX secolo e fu consacrata al patrone dei lebbrosi. L’edificio fu oggetto di numerose ristrutturazioni. Osservando l’interno è infatti possibile riconoscere elementi architettonici di periodi diversi. I lavori più importanti furono effettuati dopo il 1385, anno in cui la cattedrale fu in parte distrutta da un incendio appiccato dagli inglesi.
L’ingresso è gratuito, ma è chiesto un contributo per il permesso a scattare fotografie.

7. Le gallerie Nazionali Scozzesi

Entrata gratuita anche nelle gallerie nazionali scozzesi, a pagamento solo eventuali mostre di importanza internazionale.

Ecco qualche indirizzo:

  • National Gallery of Scotland, The Mound, Edimburgo. .
  • Scottish National Portrait Gallery, 1 Queen Street, Edimburgo.
  • Dean Gallery, 73 Belford Road, Edimburgo.
  • Scottish National Gallery of Modern Art, 75 Belford Road, Edimburgo.

 

 

One thought on “7 cose da fare gratis ad Edimburgo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *