Natale a Roma, cosa fare

Anche quest’anno a Roma il periodo del Natale è iniziato in anticipo, tra strade addobbate, alberi di Natale e presepi. Si, la tradizione vuole che il giorno di partenza di tutto ciò sia l’8 dicembre, ma che ci volete fare noi amiamo queste atmosfere!  Però le tradizioni si rispettano e così, almeno per l’albero principale della città, quello di Piazza Venezia, per l’accensione ufficiale si è attesa la festa dell’Immacolata.

Le luminarie di Roma 2021

Piazza Venezia e via del Corso

Un bell’albero riccamente decorato che, da come si è presentato oggi, niente a che fare con il nipote brutto Spelacchio. Un albero come Roma merita, anche perché quello di quest’anno punta sulla sostenibilità. Sistemato come tradizione nell’aiuola centrale di Piazza Venezia, l’albero di Natale 2021 è accompagnato da pacchi dono speciali: sono gli obietti dell’Agenda 2030.

Roma Natale sostenibile
.

All’insegna della sostenibilità anche le luminarie di via del Corso. Per la via dello shopping più importante di Roma gli addobbi di Natale sono anch’essi ispirati all’Agenda Onu 2030, ecco allora che tra le luminarie fanno capolino i suoi 17 simboli.

Luminarie via del corso

Un Natale dunque Natale all’insegna della sostenibilità che vede insieme in questo progetto Roma Capitale, Fao, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Acea

Luminarie Natale via del corso di Roma Capiale Acea e Fao

Tutto rientra nella campagna “Natale a Roma – Regaliamoci una città sostenibile”, ecco allora che è sempre il tema della sostenibilità e dell’Agenda 2030 il filo conduttore anche degli alberi di Natale dei 14 Municipi della Capitale

Così. come accade ogni anno, Roma ha indossato il suo abito più bello, fatto di addobbi luccicanti: piogge di luci, palazzi “impacchettati”, e luminarie di ogni tempo pronto ad accogliere visitatori e romani che trascorreranno il Natale in città e che già si chiedono cosa fare a Roma in questo periodo.

Luminarie all’Eur

Anche l’Eur si accende delle luci di Natale con un grande albero di albero di Natale alto 10 metri allestito sulla scalinata della Basilica dei Santi Pietro e Paolo. L’albero sarà acceso, ogni giorno fino al 6 gennaio, dalle 17.30 fino a mezzanotte.

A fargli da corona ogni giorno Flowers, l’installazione realizzata da Kifitalia che riproduce una grande aiuola fiorita realizzata con 1.000 fiori luminosi di fibra ottica

Cosa fare a Roma a Natale

Ricordo che ogni lunedì pubblico il post su Cosa fare gratis a Roma dare un’occhiata può essere utile per scoprire una selezione delle offerte della città, ma lo so che se siete qui cercate cose che siano a tema Natale e allora eccovi accontentati, tra eventi, presepi e mercatini non avete che l’imbarazzo della scelta.


Christmas World all’Auditorium Parco della Musica

Tra gli eventi imperdibili del Natale a Roma c’è Christmas World, che verrà ospitato All’Auditorium Parco della Musica (Via Pietro de Coubertin, 30) fino al 9 gennaio 2022 in uno spazio di 25mila mq, con orario 10-20.

Se siete a Roma e amate le atmosfere natalizie non lo potete perdere è una sorta di grande mostra esperienziale sul Natale, che porta il visitatori a fare una full immersion nelle tradizioni di tutto il mondo. Il visitatore potrò intraprendere uno straordinario viaggio lungo un percorso espositivo tra alcuni dei monumenti più iconici di alcune città del mondo, realizzati dai importanti artigiani del settore cinematografico. E ancora una serie di installazioni, prodotti tipici, spettacoli e molto altro ancora. Non poteva poi mancare Babbo Natale che per l’occasione trasferisce la sua casa dal Polo Nord a Roma.

I biglietti per il Christmas World hanno un prezzo a partire da 9 euro, al momento dell’acquisto è necessario indicare la fascia oraria richiesta.

Mercatini di Natale a Roma

Villaggio di Natale

MERCATINO DI natale Roma Casalpalocco

Fino al 23 gennaio Casal Palocco (Via di Macchia Saponara, 247) ospita “Il Villaggio di Natale” del Solara, più di un mercatino, un vero e proprio microcosmo natalizio. Una vera e propria tradizione che si ripete a Roma dal 2002. Il villaggio è allestito in una grande area al coperto di 4000 metri quadri tra luci speciali, dolci fragranze, alberi, presepi ed elementi di decorazione e arredo provenienti da ogni parte del mondo.

Christmas Land

Parlando di mercati di Natale non posso dimenticare Christmas Land, che è anche il più grande di Roma. Christmas Land si sviluppa su 6mila mq negli spazi dell’Ex Deposito Atac di Piazza Ragusa (l’entrata però è da Via Tuscolana 179) in programma nei primi 3 weekend del mese (4-5, 11-12, 18-19 dicembre) con circa 200 espositori. Non solo mercato, ma anche spazio food ed una serie di eventi correlati. Ingresso 3 euro

Mercatino Giapponese – Christmas Edition

Mercatino di natale giapponese

All’Ippodromo Capannelle (Via Appia Nuova 1245) per due weekend – 11 – 12 e 18 – 19 dicembre è in programma un mercatino a tema Giapponese in versione natalizia con spettacoli, work shop, laboratori creativi, esibizioni di arti marziali. L’ingresso è a offerta libera, il programma poi prevede un ricco programma di attività sia gratuite che a pagamento. Non manca neppure l’area wellness e l’area food dove poter assaggiare sushi, onigiri, ramen e diverse specialità Giapponesi.

Hippie Market

Hippie Market

Il 18 e 19 dicembre torna l’Hippie Market di Parco Labia che si presenta in versione natalizia, tra shopping e degustazioni a tema, ma anche  spettacolo tra musica, street band, arte circense e non ultimo un momento a cura del Maestro Manuel De Petris con i violini che propongono musiche natalizie.

Green Market Christmas Edition

gren market

E fino al 19 dicembre anche il Green Market della Città dell’Altra Economia (largo Dino Frisullo) si presenta in una Christmas Edition per una cinque giorni dedicata a una mostra mercato di artigianato artistico, presentazioni di libri, conferenze, yoga, area bimbi, prodotti biologici, cibo veg, birra artigianale e molto altro.

Presepi a Roma

Chiesa dell’Ara Coeli

Chiesa Ara Coeli Roma

Il Natale a Roma è anche andare per presepi, soprattutto le chiese del centro storico ospitano delle rappresentazione della natività che meritano di essere visite. Mi ricordo che da bambina una tappa fissa era la Chiesa dell’Ara Coeli dove era conservata la statua originale del Bambinello, una statua in legno che, secondo la tradizione, sarebbe stata intagliata da un frate francescano XV secolo utilizzando il legno di un ulivo del Getsemani di Gerusalemme. La cosa particolare di quel presepe era il fatto che fosse realizzato proprio attorno al Bambinello al quale i bambini romani dedicavano una poesia.

Bambinello

Del Bambinello, molto venerato dai romani, fu rubato nel febbraio del 1994 e sostituto da una copia, ma nonostante ciò è ancora molto venerato.

La chiesa si affaccia su Piazza Venezia e si può raggiungere sia salendo la ripida scalinata accanto a quella che porta in Campidoglio che direttamente da piazza del Campidoglio passando dall’entrata laterale.

A Santa Maria Maggiore il presepe più antico

Presepe Santa maria maggiore

Il presepe più antico, si sa è quello che San Francesco realizzò a Greccio, quello però era un presepe vivente, 70 anni dopo un francescano, papa Nicolò IV, ne commissionò uno allo scultore Arnolfo di Cambio. Era il 1291 ed è quello conservato nella chiesa di Basilica di Santa Maria Maggiore considerato il presepe più antico della storia dell’arte. Come presepe è davvero essenziale:  la Vergine e il Bambino, San Giuseppe, i Re Magi, l’asino e il bue. Vista la sua importanza artistica è esposto tutto l’anno.

Chiesa dei Santi Cosma e Damiano

Presepe cosma e damiano

Nel chiostro della Chiesa dei Santi Cosma e Damiano (Via dei Fori Imperiali, 1) si trova un bellissimo presepe napoletano del ‘700, dono della famiglia Cataldo. Il presepe, come vuole la tradizione partenopea, mostra la natività  inserita in quello che è uno spaccato di vita quotidiana dell’epoca.

Presepe di Piazza di Spagna

Il Presepe di piazza di Spagna di ispirazione pinelliana, che si ispira alle incisioni e alle pitture di Bartolomeo Pinelli che porta nella Roma ottocentesca dei tempi del Belli. Il presepe di Piazza di Spagna si potrà ammirare fino al 6 gennaio.

Al Palazzo dei Congressi

Presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur è possibile vistare una monumentale installazione intitolata “Il presepe del Re e il sogno di un pastore”, che raccoglie presepi di tradizione napoletana realizzata con pastori del ‘700 e ‘800 appartenente alla collezione dello Stato. 

“Il presepe del Re e il sogno di un pastore” è visitabile tutti i giorni con orario 15-19 (ingresso piazzale Kennedy) escluse le giornate del 25, 26, 30, 31 dicembre e 1 gennaio.

A Palazzo dei Congressi sarà inoltre possibile assistere la proiezione cortometraggi e lungometraggi per bambini.

Piste di pattinaggio

Natale è anche piste di pattinaggio le trovate all’Auditorium (in via Pietro de Coubertin), c’è poi un Ice Park anche al centro commerciale Porta di Roma (Via Alberto Lionello). Una grande pista di 600 metri quadrati è stata allestita anche Stadio Flaminio. La pista di pattinaggio è aperta al pubblico gratuitamente, si paga solo il noleggio dei pattini.

Presepi in Vaticano

Presepe anche in piazza San Pietro in Vaticano, dove, per il quarto anno, i visitatori potranno ammirare l’Esposizione Internazionale dei 100 Presepi in Vaticano. In mostra i lavori di tanti artigiani che hanno raffigurato la natività utilizzando tecniche e materiali differenti. La mostra, che quest’anno conta 126 presepi, si svolte nel suggestivo spazio sottostante il Colonnato del Bernini in Piazza San Pietro ed è visitabile fino al 9 gennaio con orario 10:00 – 20:00

Natale al museo

I Musei civici di Roma sono pronti ad accogliere il pubblico natalizio con un ricco programma di attività didattiche visite guidate, spettacoli, giochi e passeggiate itineranti, un programma davvero per tutti.

Tra le proposte vi seganto:

  • Il Museo di Roma in Trastevere Dottor ospita lo Il Dottor Stellarium e la stella del primo Natale, a cura di Gabriele Catanzaro, che guiderà il pubblico alla scoperta della famosa stella del primo Natale. Si comincia il 28 dicembre alle ore 17.00 per poi replicare il 6 gennaio nello stesso orario. Prenotazione consigliata allo 060608.
  • Ai Musei Capitolini il 26 dicembre alle ore 16.30 è in programma una caccia al tesoro. Il Museo di Casal de’ Pazzi e il Museo dei Fori Imperial – Mercati di Traiano propongono invece una tombolata tematica, in programma rispettivamente il 28 dicembre ore 10.00 e il 4 gennaio ore 11.00

2 thoughts on “Natale a Roma, cosa fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.