Aria di Natale ad Abbadia San Salvatore

Natale ad Abbadia San Salvatore

Abbadia San Salvatore si prepara a vivere, nonostante tutto, quella che per la città del Monte Amiata è la più magica delle notti dell’anno, quella di Natale. 

Forse in molti erano convinti che quest’anno per Abbadia San Salvatore sarebbe stato impossibile celebrare il Natale con la tradizionale Festa delle Fiaccole. In effetti le norme in vigore in tutta Italia per il Natale 2020 non sembrerebbero lasciare alternative. Vero, ma Abbadia San Salvatore non vuole rinunciare alle sue tradizioni e così anche Natale 2020 avrà la sua Festa delle Fiaccole. Una festa però che si svolgerà, necessariamente in forma ridotta. E così la notte del 24 dicembre nella piazza del Municipio insolitamente verrà accesa una sola unica e grande Fiaccola. Una tradizione che si rinnova comunque, ma che vuole essere anche un simbolico messaggio di speranza, di pace e di unità.

Quest’anno niente folla ad assistere all’accensione, il tutto si svolgerà in una piazza insolitamente deserta.

Accensione delle fiaccole

D’altra parte non c’erano molte alternative: le misure messe in atto per contenere il contagio da COVID 19 non potevano consentire che la festa si svolgesse come di consueto. Abbadia San Salvatore, Città delle Fiaccole, non ha voluto rinunciare alla sua festa più importante.

Si è deciso per un’unica grande fiaccola, che sarà accesa alla presenza del sindaco Fabrizio Tondi, del vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza Stefano Manetti e di tutti i capi fiaccola del paese, in rappresentanza di tutta la popolazione. Sarà presente anche l’emittente televisiva NTI media partner dell’evento, inizierà il racconto della cerimonia di accensione e lo trasmetterà in diretta.

La festa si potrà però essere seguita da tutto il mondo, grazie ad una diretta streaming visibile dal sito www.cittadellefiaccole.it .

Abbadia San salvatore fiaccole

Immagini come questa sopra per quest’anno resteranno relegate nell’album dei ricordi. Almeno in attesa dal prossimo Natale quando, con il ritorno alla normalità, la festa sarà di nuovo un grande evento per tutta la zona circostante.

Intanto, nel frattempo, i fiaccolai del paese si sono messi al lavoro da alcuni giorni per costruire – in maniera collettiva-  la grande Fiaccola del Natale 2020 di Abbadia San Salvatore che con la sua luce vuole lanciare un messaggio di speranza in questo Natale davvero fuori dal comune.

Una festa ogni anno riempie di atmosfera e suggestione il Natale, una festa che vede tutti uniti nella preparazione delle fiaccole formate in genere da grandi cataste di legna di forma piramidale – alte fino a 7 metri – che vengono innalzate in ogni terziere del borgo toscano, in attesa della notte del 24 dicembre, quando le Fiaccole vengono incendiate, rinnovando la magia della tradizione e dei riti ancestrali che si ripetono da sempre.

Una tradizione millenaria che si tramanda di padre in figlio. Solo loro conoscono i segreti di queste costruzioni, con tronchi che vengono intrecciati tra loro, sfidando la gravità. Anche quest’anno, tronco dopo tronco la grande unica torre prederà forma, innalzandosi verso il cielo, sfidando la gravità. Per far sì che la notte della Vigilia di Natale venga ancora una volta celebrato il rito del fuoco, tra simbolici significati pagani e religiosi.

Un calore che non è andato esaurito e che è il segreto delle ricche acque termali che scaturiscono nella zona. Una montagna che nel suo cuore nascondeva una miniera di cinabro, che per anni ha rappresentato la base dell’economia di queste terre. Una miniera che oggi è chiusa da tempo, ma è stata trasformata in un museo.

Le fiaccole di Abbadia San Salvatore

Uomo, natura e montagna, una lunga storia d’amore che si rinnova continuamente, anche con cerimonie come questa delle Fiaccole.

natale abbadia san salvatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *