Aria di Natale al Rockefeller Center di New York

Conto alla rovescia al Rockefeller Center dove il prossimo 3 dicembre sarà acceso il classico albero di Natale che nella Grande Mela è una tradizione molto sentita.

L’abete delle feste 2008/09 è già arrivato, giunto dal New Jersey a bordo di un camion, trasportato dai donatori fratelli Varanyak.

Per loro è un sogno che si avvera. L’albero fu un regalo di Natale fatto al loro padre 77 anni fa e la madre, morta nel 2000 all’età di 99 anni, aveva detto di essere certa che un giorno l’albero avrebbe illuminato il Rockefeller Center. Ora quel sogno sta per diventare realtà. 

L’albero, che è alto 22 metri e pesa 8 tonnellate, sarà decorato con 30.000 luci colorate, e da una luccicante stella Swarovski composta da 25.000 cristalli.

Curiosa coincidenza, il primo albero al Rockefeller Center fu addobbato nel Natale 1931, nel periodo della Grande Depressione, lo stesso anno in cui l’abete issato in questi giorni al Rockefeller Center fece il suo ingresso in casa Varanyak.

All’epoca il Rockefeller Center era ancora un cantiere e fu allora che gli operai che lavoravano alla sua costruzine addobbarono un piccolo abete, che doveva simboleggiare il loro lavoro e le loro speranze per il futuro e fu davanti a queste luci che ricevettero la busta paga.

La tradizione inizia ufficialmente due anni dopo quando per la prima volta fu issato un abete di oltre venti metri illuminato davanti ad un pubblico di migliaia di persone. Da allora, anno dopo anno l’accensione dell’abete è stata seguita da un numero di persone sempre crescente, grazie anche a dirette televisive e Internet.

3 thoughts on “Aria di Natale al Rockefeller Center di New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.