Bandiera del Canada, storia significato

In Canada, nelle due lingue ufficiali del Paese la chiamano Maple Leaf (foglia d’acero) o Unifolié: è la bandiera canadese.

La foglia in questione è quella dell’acero, simbolo ufficiale del Canada fin dalla metà dell’800, anche se è solo dal 1865 che è la bandiera del Paese.

Bandiera del Canada

Ed è proprio la foglia di acero l’elemento che rimane più impresso pensando della bandiera canadese.

Perché c’è una foglia rossa sulla bandiera canadese

foglia di acero rossa

L’acero è un albero con le foglie che cambiano colore, in estate sono verdi e in autunno cambiano colore e assumano colorazione che va dal giallo al rosso, facendo così del Canada una meta molto gettonata per chi ama vedere e fotografare il foliage.

foliage canadese

Significato della bandiera canadese

Il significato della foglia rossa sulla bandiera canadese però non ha nulla di così romantico. Il colore rosso nelle bandiere, ormai lo abbiamo imparato, molto spesso sta a ricordare il sangue versato, in questo caso quello dei canadesi caduti nelle due guerre mondiali.

Bandiera del Canada sventola sul faro

Questo particolare vi farà già capire che stiamo parlando di una bandiera piuttosto recente. La Maple Leaf  è stata ufficialmente adottata solo nel 1965.

Canada boschi e bandiera

La foglia d’acero è stata un simbolo del Canada fin dalla metà degli 1800 e dal 1996 l’acero è stato ufficialmente proclamato albero nazionale del Canada. D’altra parte, se avete fatto un viaggio in Canada, vi avranno sicuramente colpito grandi le foreste di aceri (aceri e conifere a dire il vero) che segnano il paesaggio.

red ensign
Immagine tratta da Wikipedia

Storia della bandiera del Canada

Prima di allora era in uso una bandiera rossa (la”Red Ensign) raffigurante da un lato la bandiera britannica e dall’altro lo stemma canadese . Anzi, fino al 1945 la bandiera ufficiale del Canada era quella britannica.

Si arrivò alla bandiera attuale solo dopo un lungo e tormentato dibattito.

Bandiera del Canada su una nave

Per i canadesi avere una pianta sulla bandiera non è stata una novità, già nel ‘500 quando il navigatore francese Jacques Cartier sbarcò in quella che chiamò “la nuova Francia”, piantando sul suolo canadese la bandiera con il giglio (“fleur-de-lis”), che continuò a sventolare fino alla seconda metà del ‘700. Era il 1760, quell’anno il Canada venne ceduto al Regno Unito e al posto del giglio fu innalzata la “Union Jack”.

Fu nel 1867, con la nascita della della Confederazione canadese, che il popolo optò per una nuova bandiera, una scelta soft che non doveva inimicarsi la corona britannica. Fu così che nacque la “Red Ensign”.

Non si trattava però di una bandiera riconosciuta dal governo, tanto che durante entrambe le guerre mondiali i soldati canadesi combatterono sotto la bandiera del Regno Unito.

Bandiera del Canada peschereccio

Fu proprio dopo i conflitti mondiali che la popolazione, o almeno una parte, sentì forte il bisogno di avere una propria bandiera che si staccasse completamente da quella inglese. Un desiderio che durante la campagna elettorale fece suo Lester Pearson, trasformandolo in una promessa.

Pearson le elezioni le vinse. Ne seguì un ulteriore periodo di confronto e discussione (“The Great Flag Debate”). Alla fine prevalse la posizione di chi voleva una bandiera nazionale.

La prima proposta – la cosiddetta “Pearson Pennant” – fu quella di bandiera con tre foglie di acero rosse su campo bianco e due bande azzurre laterali. L’azzurro volevano ricordare il motto del Paese “da mare a mare”. Ma non fu quella la scelta.

Bandiera del Canada

La commissione esaminò bel 3500 disegni, quasi tutti incentrati sulla foglia d’acero, e alla fine prevalse di disegno di George Stanley. Una bandiera con tre bande verticali, una bianca e due rosse, con una foglia di acero, rossa.

C’è anche da dire che il bianco e il rosso sono i colori del Canada, già dai tempi dei crociati.

La croce francese era rossa, quella inglese era bianca, due colori che con il tempo divennero i colori ufficiali delle rispettive nazioni. Fu poi re Giorgio V che nel 1921 li riconobbe come colori dello stemma reale canadese. Anche le foglie di acero dello stemma, che inizialmente erano verdi, nel 1957 furono cambiate in rosse

La banda canadese

Bandiera del Canada sul lago

A differenza di tante bandiera di questo tipo, come ad esempio la bandiera francese o quella italiana, ciascuna banda non occupa un terzo dell’intero campo. Quella bianca centrale infatti è più grande ed è il doppio di quelle rosse laterali. Particolarità che ha preso il nome di “banda canadese”

Curiosità sulla bandiera canadese

aiuola con la Bandiera del Canada

Nella banda centrale è posta l’immagine della foglia di acero con undici punte. Queste, secondo una leggenda, rappresenterebbero le dieci province e il governo federale.

Sarò vero? Pare proprio di no. È solo una leggenda e il numero 11 non avrebbe nessun significato particolare. L’immagine è semplicemente quella di una foglia di acero stilizzata.

Bandiera del Canada che svenltola

Ho letto che “ponendo il rosso come sfondo e mettendo in primo piano il bianco, i due angoli superiori del riquadro possono essere percepiti come le sagome di due facce arrabbiate che litigano”. Vi giuro che dopo aver letta curiosità ho guardato con attenzione la bandiera ed ho fatto anche delle prove. Io però le facce arrabbiate mica le ho viste! Comunque questo è poco importante, è rilevante invece che qualcuno ci abbia visto un richiamo al federalismo. Però è come per le 11 punte della foglia d’acero, l’effetto non sarebbe affatto voluto.

atto di proclamazione della bandiera del Canada

A dichiarare la bandiera ufficialmente in vigore fu la stessa dalla regina Elisabetta II, era il 28 gennaio 1965. Se vi state chiedendo che cosa c’entri in tutto ciò la Regina d’Inghilterra, vi ricordo che il Canada fa tuttora parte del Commonwealth.

Il giorno della bandiera

Altra data importante per la bandiera canadese è il 15 febbraio 1965 quando fu mostrata per la prima volta davanti al parlamento a Ottawa. Maurice Bourget, presidente del Senato, presentò la nuova bandiera con queste parole:

“La bandiera è il simbolo dell’unità del Paese, in quanto rappresenta, senza ombra di dubbio, tutti i cittadini del Canada senza distinzione di razza, lingua, credo o opinione.” 

Il 15 febbraio fu in seguito scelto ufficialmente come “Giorno Nazionale della Bandiera“.

festa della bandiera canadese

Anche se il percorso per arrivare alla bandiera nazionale non fu semplice, alla fine la bandiera entrò rapidamente nel cuore dei canadesi, non tutti però. A restare scettici furono i partiti conservatori e una parte dell’opinione pubblica, soprattutto gli anziani. Loro avrebbero di gran lunga preferito che fosse mantenuta la “Red Ensign“.

Nonostante il fatto che la bandiera con la foglia d’acero sia ormai conosciuta in tutto il mondo come simbolo del Canada c’è chi non si rassegna e vorrebbe fare un passo indietro per tornare al precedente vessillo. Non succederà mai, ma loro ci sperano.

Fermamente contrari invece i partiti liberali che nella “Red Ensign” vedono il passato il passato coloniale del Canada di possedimento britannico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *