Causa rellena, una ricetta dal Perù

Con l’arrivo dell’estate mi piace proporvi sapori dal mondo adatti alla stagione calda: la ricetta della causa rellena, un piatto molto particolare che ci riporta al 1989 durante la guerra tra Perù e Cile (1879 -1884).

Ricetta della Causa rellena

Causa rellana storia di un piatto simbolo

Un piatto storico, nel senso che è legato alla storia del Perù, simbolo del patriottismo peruviano. Vi ho incuriosito? Spero di sì perché prima di darvi la ricetta voglio raccontarvi qualcosa in più sulla causa rellana (detta anche  causa limeña o semplicemente causa).

donna peruviana

Facciamo un passo indietro e torniamo quel 1989 quando a Lima le donne iniziarono a escogitare un’idea per aiutare i combattenti. Servivano soldi e allora quale modo migliore se non cucinare leccornie e venderle? Fu così che nacque l’idea di creare un piatto “por una justa causa”. Iniziate a capire perché si chiama causa?

In realtà esistono anche altre spiegazioni, come quella che il nome derivi dalla parola quechua Kawsay che significa “nutrimento necessario” (riferito alla patata), ma anche “cibo”, “ciò che nutre” o ancora “datore di vita”.

Causa rellena varienti della ricetta

All’inizio la ricetta originale della causa rellena era una, con degli ingredienti ben stabiliti, ma poi, come succede spesso in questi casi l’inventiva e la fantasia ai fornelli ha avuto la meglio e così si trovano diverse varianti.

Ricetta della causa rellena di pollo

Oggi prepareremo la causa rellena di pollo, ma esiste anche una ricetta che utilizza in alternativa il tonno. Le dosi che vi diamo sono per due persone

Ingredienti

  • patate 1/2 kg
  • 1 carote
  • peperoncino giallo 1 (aji amarillo)
  • curcuma
  • 50 gr piselli
  • 1 limone
  • 150 gr di petto di pollo
  • maionese q.b.
  • sale q.b.

Come preparare la causa rellena di pollo

La prima cosa da fare è quella di lessare le patate per poi sbucciarle ancora calde. Nel frattempo in un pentolino mettete acqua petto di pollo carote e piselli e fateli lessare (questo sarebbe il ripieno). Ovviamente se usate piselli in scatola non serve cuocerli
Preparate anche il peperoncino che va soffritto in una padellina con un po’ di olio e di curcuma, una volta cotto va frullato con un pochino di acqua e olio.

patate

Per una versione più light il peperoncino, anziché soffritto, può essere sbollentato

Torniamo ora al pollo che una volta cotto ma sfilacciato con una forchetta. Parte mescoliamo insieme in una terrina il pollo con piselli e carote con l’aggiunta di maionese.
Passiamo ora alle patate che nel frattempo saranno leggermente freddate che vanno schiacciate bene con uno schiacciapatate e lasciate raffreddare. A questo punto andate ad aggiungere la crema di peperoncino giallo sale e succo di limone amalgamando bene.
Sì lo so Il procedimento è un pochino lungo ma con un po’ di pazienza si arriva alla fine e si ottiene un piatto davvero gustoso.

ripieno della Causa rellena

Ora che abbiamo tutti gli ingredienti pronti la ricetta è quasi finita e non ci resta che comporre la nostra causa rellena facciamo un primo strato con il composto a base di patate fate poi un secondo strato con il composto a base di pollo e verdure quindi un terzo strato a base di patate utilizzando un coppapasta create delle monoporzioni dalla forma rotonda o quadrata.

come comporre Causa rellena ricetta del Perù

Decorate a piacere con fettine di avocado, foglie di prezzemolo e volendo anche uova sode da inserire nello strato centrale. Il risultato sarà un piatto, fresco, saporito e colorato

Causa rellena la ricetta è finita

Mettete ora il tutto in frigorifero e fate riposare per circa un’ora. Servire freddo o temperatura ambiente.

Causa rellena varianti

Se volete provare la ricetta della causa rellena di tonno il procedimento è lo stesso vi basta Semplicemente sostituire il pollo con il tonno, in questo caso potete anche aggiungere delle olive, che con il tonno ci stanno bene. Pollo, tonno… e poi ci sono anche interpretazioni di questa ricetta utilizzando altri ingredienti.

Se questa ricetta vi soddisfa potete iniziare a programmare un viaggio in Perù e scoprire non solo il cibo, ma la storia di questo Paese attraverso città, siti archeologici, ma anche i grandi parchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *