La città di Tel Aviv compie 115 anni

Sono trascorsi 115 anni da quell’11 aprile del 1909 quando la comunità ebraica di Yishuv edificò, alla periferia di Giaffa, un moderno quartiere residenziale, destinato poi a diventare, con il tempo, quella che oggi è la città di Tel Aviv.

Tel Aviv Israele

All’inizio il quartiere fu chiamata Ahuzat Bayit, dal nome dell’associazione che lo fondò, nome che però già l’anno seguente fu cambiato in quello attuale, cioè Tel Aviv.

Tel Aviv di notte

Tel Aviv “la collina della primavera” è conosciuta in tutto il mondo come la “Start up City”, con una popolazione giovanissima, 34 anni  la media dei suoi abitanti, famosa per i suo 14 km di costa, per aver le più belle spiagge cittadine di tutto il Vicino Oriente e per essere la città più dog friendly al mondo.

una spiaggia

Altro punto di forza di Tel Aviv Tel Aviv il fatto di essere anche una tra le Best City Gay città del pianeta, se tra l’altro anche di uno dei più vivaci Gay Pride del mondo.

Case Tel Aviv

Chiamata anche la città bianca, per la presenza di oltre 4 mila edifici costruiti in stile Bauhaus (un tesoro urbano che unisce storia e unicità architettonica che le è valso anche l’inserimento tra i siti Patrimonio dell’Umanità Unesco), ma anche  la città che non dorme mai per la sua animata vita notturna.

Tel Aviv è caratterizzata da un tessuto sociale composito e il suo spirito vibrante che lo spirito dinamico e la capacità di resilienza di tutto lo stato di Israele.

città moderna

Una città che da tempo cresce sempre più a misura di turista, pensiamo all’apertura di nuovi hotel che non è stata fermata neppure dalla pandemia e ancora al progetto di crescita di piste ciclabili in corso da qualche anno, a beneficio sia dei residenti che dei turisti e non ultima la recente apertura di modernissima linea di metropolitana che la rende ancora più a misura di turista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *