Cosa fare gratis a Roma questa settimana

Torna la rubrica cosa fare gratis a Roma oggi – e più in generale questa settimana- tra mostre, incontri, eventi, spettacolo e molto altro ancora, senza contare che ogni tanto trovate anche cosa da fare gratis fuoriporta, cioè nei dintorni di Roma. La rubrica viene aggiornata ogni lunedì, e aggiornata in tempo reale. Quindi mettete questo post tra i preferiti per consultarlo agevolmente ogni volte che volete.

Cosa fare gratis a Roma

In evidenza

Giorno del Ricordo

Proseguono fino al 23 febbraio gli appuntamenti legati alla Giornata del Ricordo per ricordare le vittime delle foibe e l’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.

  •  20 febbraio
    • ore 9 – Biblioteca Laurentina Il Giorno del Ricordo compie 20 anni nel corso del quale sarà presentato il libro (in uscita il 12 febbraio) Perché il Giorno del Ricordo? La frontiera giuliana dai conflitti del passato al dialogo europeo Appuntamento riservato alle scuole
  • 23 febbraio
    • ore 15.30 – Biblioteca Aldo Fabrizi: Una grande tragedia dimenticata. La vera storia delle foibe: incontro con la scrittrice Giuseppina Mellace, docente del Master annuale dell’Università Unicusano, sui drammi delle foibe e dell’esodo giuliano, istriano e dalmata. Interverrà anche una testimone dell’Esodo dalle terre del confine orientale. Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali.

Visite guidate gratuite

Avete mai pensato di scoprire Roma seguendo delle visite guidate gratuite? Questo è possibile anche con dei free tour che offrono la possibilità di scoprire Roma sia attraverso itinerari classici sia alcuni più insoliti. Avete la possibilità di scelta tra tre diversi tour:

Free tour delle chiese barocche
Free serale tour della Roma dei Misteri
Free tour di Roma Imperiale

Free tour delle chiese barocche

piazza navona visite guidate gratuite a Roma

Roma è anche chiese, dei veri e propri capolavori dell’architettura che a loro volta custodiscono preziose opere d’arte. Roma è la città del barocco e di grandi artisti come Bernini e Borromini. A questo importante periodo storico è dedicato il free tour delle chiese barocche che ha inizio da Piazza delle Repubblica, con la chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri.

La visita guidata vi porterà nel cuore di Roma, fino a piazza del Campidoglio dopo aver visitato alcune delle chiese più rappresentative del barocco romano, compresa Chiesa di Santa Maria della Vittoria, famosa per l’Estasi di Santa Teresa del Bernini.

Free serale tour della Roma dei Misteri

visite guidate gratuite nella  Roma dei misteri

Ancora un free tour, questa volta a farvi compagnia anche la magia della notte e il fascino dei misteri che avvolgono la capitale. La visita guidata nella Roma dei misteri parte da Piazza Venezia e prosegue verso Largo di Torre Argentina, che fa da cornice all’area sacra, con i resti di quattro templi romani, il luogo che vide l’assassinio di Giulio Cesare. E ancora Campo dei Fiori, dove fu bruciato Giordano Bruno e ancora Piazza Navona, il Pantheon, il Tempio di Adriano e ancora Fontana di Trevi e Piazza di Spagna per scoprire quali misteri e quali racconti nascondono questi luoghi.

Free tour di Roma Imperiale

visite guidate gratuite a Roma Colosseo fori

La più classica delle visite di Roma, un vero e proprio viaggio nel tempo visitando i dintorni del Colosseo e del Foro Romano fino a toccare il monte Capitolino e l’Altare della Patria.

Argo di giano

Arco di Giano

L’Arco di Giano capolavoro dell’architettura romana dopo 28 anni di chiusura è tornato visitabile gratuitamente ogni sabato con orario 16 – 20.

Si tratta dell’unico arco onorario a pianta quadrangolare situato al centro della città. Altra particolarità è quella dei suoi varchi che sono perfettamente allineati con i quattro punti cardinali. L’arco, che venne edificato dai figli di Costantino in onore del padre, è intitolato al dio bifronte Giano.

Giardino Giapponese di Roma

Visita al Giardino Giapponese di Roma dell’Istituto Giappone di Cultura di via Gramsci, le visite si sono possibili solo nelle giornate di giovedì e venerdì nei seguenti orari 14.00, 14.30, 15.00, 15.30, 16.00. Le visite vengono effettuate con audioguida e hanno una durata di 25 minuti. La visita è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione

Visite della Sovrintendenza Capitolina

Ecco anche le visite guidate organizzate dalla Sovrintendenza Capitolina. prenotazione obbligatoria allo 060608 

  • martedì 20 febbraio
    • ore 14.00 visita dell’area sacra di largo Argentina, da pochi mesi riaperta al pubblico dal titolo Area Sacra di Largo Argentina: il culto del sacro attraverso i secoli (Prenotazione obbligatoria allo 060608) La visita guidata è gratuita, chi fosse sprovvisto di MIC Card è però tenuto al pagamento del biglietto di ingresso secondo tariffazione vigente.
    • ore 17.30, – Museo dell’Ara Pacis visita L’Ara Pacis Augustae e il Campo Marzio, nel corso del quale verrà approfondita la storia del più celebre altare dedicato alla Pace e del sito dove si decise di erigerlo, luogo simbolo delle origini di Roma intitolato al dio della guerra Marte.
  • mercoledì 21 febbraio 
    • ore 15 – Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali visita Doppio sogno: museologia e scenografia nel Museo dei Fori Imperiali  durante la quale verrà approfondito il rapporto tra il complesso museale, il monumento e la collezione ospitata.
  • giovedì 22 febbraio 
    • ore 14.45 – Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco visita La narrazione della guerra nell’Impero Assiro: i rilievi di Sennacherib, un racconto per immagini delle spedizioni militari assire nei secoli di maggiore espansione territoriale.
  •  venerdì 23 febbraio 
    • ore 15.15 – Monte Testaccio (appuntamento in via Nicola Zabaglia 24; il percorso presenta barriere architettoniche, non è accessibile a disabili motori, ma è disponibile la traduzione in LIS
  • sabato 24 febbraio 
    • ore 11.30 – Colombario di Pomponio Hylas, sepolcro di età imperiale dal ricco apparato figurativo(appuntamento in via Latina 10, all’interno del Parco degli Scipioni). 

Musei Civici di Roma

Ricostruzione roma preistoria
  • Sabato 24 febbraio
    • ore 10 il Museo di Casal de Pazzi ospita l’iniziativa didattica gratuita Come ottenere il passaporto pleistocenico (per bambini dai 3 agli 11 anni), che prevede una visita interattiva al giacimento preistorico musealizzato e laboratori a tema (prenotazione obbligatoria allo 060608, max 45 partecipanti compresi i minori). 
  • Domenica 25 febbraio  
    • Il 25 febbraio ore 11- Museo dell’Ara Pacis Tuffo nell’antica Roma, visita didattica a cura delle volontarie del Servizio Civile in collaborazione con Biblioteca Centrale Ragazzi, per famiglie e bambini di 5-10 anni, con attività laboratoriali e letture ad alta voce

Per entrambe le iniziative la prenotazione è obbligatoria, sempre allo 060608.

Incontri

Talk con Sonia Andresano a Villa Pamphili

Domenica 25 febbraio alle 12.00 il Casale dei Cedrati a Villa Pamphili ospita un talk con Sonia Andresano che dialoga con Francesca Guida, vicepresidente ECCOM e Lori Adragna, ideatrice e curatrice del ciclo di mostre e residenze a Casale dei Cedrati.

Il talk con l’artista è in concomitanza con “La linea orizzontale”, progetto site-specific di Sonia Andresano, visitabile al primo piano del Casale dei Cedrati fino al 3 marzo.
Orario apertura: 10:00 – 17:00, martedì chiuso.

Teatro Hamlet APSPeter Brook et moi

Il 22 febbraio alle 19 Mamadou Dioume terrà la conferenza Peter Brook et moi – La mia esperienza nel teatro di ricerca in cui racconterà la sua esperienza al fianco di coloro che hanno fatto la storia del teatro del secolo scorso concentrandosi, in particolare, sulla messa in scena di uno dei maggiori capolavori brookiani, Il Mahabharata, e rivelando il dietro le quinte delle tournée che lo hanno accompagnato. Prenotazioni: prenotazione ai numeri 06.41734901 – 333.4313086

  • lunedì 19 febbraio
    • ore 17 alla Biblioteca Borghesiana, nell’ambito della rassegna “Roma capomunni”. Momenti della storia di Roma tra lingua e dialetto, in collaborazione con il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli, è in programma l’incontro “Er papa, in quant’a Papa, è sempre quello”. Roma, personaggi e interpreti. Giuseppe Gioachino Belli, con Fabrizio Bartucca e letture di Stefano Messina e Chiara Bonome. Info: 06.45460361 – borghesiana@bibliotechediroma.it.
  • martedì 20 febbraio 2024
    • ore 11Biblioteca Cornelia  Narrazione con Bruno Falcetto
  • giovedì 22 febbraio
    • ore 17 –  Biblioteca Raffaello In viaggio con Calvino. Polvere e sabbia, con letture da Se una notte d’inverno un viaggiatoreUna pietra sopraPalomar e Collezioni di sabbia; ingresso libero fino a esaurimento posti.
  • venerdì 23 febbraio 
    • ore 17- Biblioteca Guglielmo Marconi, presentazione del libro Una piuma nascosta di Lisa Ginzburg una storia sul tempo e le stagioni della vita. info e prenotazione: 06.45460301 – guglielmomarconi@bibliotechediroma.it.
  • sabato 24 febbraio 
    • ore 11 –Biblioteca Vaccheria Nardi presentazione del romanzo La tonaca del prete di Luca Laurenti che affronta il tema dell’omosessualità attorno al quale si scontrano convenzioni sociali e pregiudizi.

Teatro Argentina 

La Fondazione Teatro di Roma, per ricordare e festeggiare i quasi tre secoli di attività del Teatro Valle (inaugurato nel gennaio del 1727), propone fino al 3 marzo Il Teatro Valle: trecento anni di spettacoli, una serie di incontri ed esposizioni al Teatro Argentina sugli artisti e gli spettacoli che hanno fatto la storia della sala teatrale. Ingresso libero fino a esaurimento posti; orari: dal giovedì alla domenica dalle ore 12 alle ore 15.

Palazzo MerulanaIN TUTTI I SENSI

Prosegue fino al 26 aprile la rassegna “IN TUTTI I SENSI. Teatro e musica a Palazzo Merulana” che si pone l’obiettivo di portare il teatro e la musica in un museo per vivere un’esperienza immersiva e scoprire non solo la bellezza che abbiamo intorno ma anche noi stessi.

23 febbraio ore 20 – Steelwind, Minimalismo Musiche di Nyman, Glass, Mertens e Jacob TV, autori di successo grazie ad una musica di impronta tonale e melodica, di facile memorizzazione e approccio.

Teatro – Danza

Frammenti da Shakespeare

Fino al 7 maggio, Teatro Hamlet APS presenta Frammenti da Shakespeare: il Bardo fra Teatro di Ricerca e Innovazione teatrale che si pone come obiettivo quello di divulgare il teatro di ricerca e innovazione attraverso workshop intensivi e un laboratorio di formazione permanente sulle opere shakespeariane e sulla loro rilettura in chiave innovativa.

La prima fase delle attività di formazione, rivolta agli attori, La distruzione del sé, è in programma fino al 21 febbraio dalle 20 alle 23 presso la sede del teatro (via Alberto da Giussano 13). Seguirà dal 22 al 25 febbraio dalle 15 alle 18 (domenica dalle 10 alle 13) il Laboratorio di ricerca permanente, nel corso del quale un gruppo scelto di attori lavorerà sulle opere shakespeariane e sulla loro rilettura per la messa in scena finale. Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotazione ai numeri 06.41734901 – 333.4313086

Teatro Lo Spazio  – “Carlo Gesualdo, il Genio e il tormento“

Martedì 20 febbraio, alle 20,30 appuntamento al Teatro Lo Spazio con ’“Carlo Gesualdo, il Genio e il tormento“ che apre o Spazio la settimana dedicata al Principe madrigalista. Una serata con l’autore Roberto Russo, le esecuzioni dei maestri Alessandro Panatteri al clavicembalo, Romeo Ciuffa al flauto dolce, Andrea Lattarulo alla viola da gamba e l’ascolto di alcuni madrigali si arricchiranno dell’approfondimento tecnico della musicologa Chiara Pelliccia.

Dal 22 al 25 febbraio segue lo spettacolo La Rosa non ci ama, nel corso del gli attori Cloris Brosca e Gianni De Feo, leggeranno dei brani tratti da “La Rosa non ci ama”.

Centro Culturale Artemia 

Fino al 3 marzo il Centro Culturale Artemia (via Amilcare Cucchini 36) porta in scena quattro spettacoli teatrali nell’ambito di SperimentArti. Un progetto interdisciplinare e sperimentale che mette al centro nuove forme drammaturgiche.

  • Il 24 e 25 febbraio ore 19 appuntamento con Morsi e sorsi di piacere, aperitivo-spettacolo che attraversa i cinque sensi, con performer, attori, musicisti e persino una chef. Drammaturgia collettiva e performer: Black AngelDylanShimmering Light e Senith, musica dal vivo, Francesca Trovato; drammaturgia del gusto, Anna Lucia Santoni. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 334.1598407

MattatoioPelandra

Fino al 21 febbraio al Mattatoio, negli spazi della Pelanda, l’Accademia Nazionale d’Arte drammatica Silvio d’Amico porta in scena lo spettacolo Il principe di Homburg, dramma di Heinrich von Kleist per la regia di Valentino Villa.. In scena gli allievi del terzo anno del corso di recitazione. Orari: venerdì e sabato ore 19, domenica ore 18, lunedì e martedì ore 16.30 e 19. Ingresso gratuito con prenotazione sul sito www.accademiasilviodamico.it.

Teatro del Lido di Ostia

Al Teatro del Lido di Ostia, il 23 febbraio dalle 18 alle 20 è in programma un laboratorio a cui seguirà una sperimentazione performativa (ore 21) dal titolo Stanze di Eros. La performance si avvale delle domande del pubblico, raccolte in forma anonima, per un’educazione sessuale poetica che riveli e ripensi la complessità di Eros. Gli eventi sono gratuiti; per il laboratorio è necessaria la prenotazione a promozione@teatrodellido.it. La performance contiene linguaggio esplicito ed è sconsigliata ai minori non accompagnati.

Teatro Villa Pamphilj 

Al Teatro Villa Pamphilj il 25 febbraio, in occasione della Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte, si terrà Un palcoscenico per i Commedianti. Nel corso dalla giornata, dalle 14 alle 17 giovani attori e attrici che frequentano scuole e corsi di teatro potranno salire sul palco per presentare brevi scene e lazzi legati al mondo della Commedia dell’Arte e delle maschere sotto forma di monologhi e dialoghi. Alle 16, in scena il corto teatrale Misfatto d’amore, con Viviana Simone e Giovanni Solinas, ispirato al canovaccio La Creduta Morta Ingresso gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione a scuderieteatrali@gmail.com – 06.5814176

Cinema

Casa del Cinema

La Casa del Cinema di Villa Borghese tende omaggio a Giuliano Montaldo proprio nel giorno del suo compleanno con la rassegna Buon compleanno, Giuliano ,

  • 22 febbraio 
    • ore 19.30 Vera & Giuliano di Fabrizio Corallo: la storia del grande amore e del fecondo sodalizio artistico che ha legato per circa sessant’anni il regista e la moglie Vera Pescarolo, sua compagna di vita e di lavoro.

Ancora un appuntamento alla Casa del Cinema, questa volta con la la IV edizione del ciclo Cinema e Shoah

  • 25 febbraio 
    • ore 16 Jona che visse nella balena di Roberto Faenza che sarà ospite della serata curata dalla Fondazione Museo della Shoah e condotta da Francesca Nocerino. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail eventi@museodellashoah.it; info: www.museodellashoah.

Palazzo Esposizioni

Nella Sala Cinema del Palazzo Esposizioni Roma, il 20 febbraio alle 20, nell’ambito della rassegna A qualcuno piace classico, verrà proiettato il film Amore Sublime di King Vidor, con Barbara Stanwyck, John Boles e Anne Shirley (Usa, 1937, b/n, 106’, 35mm, v.o.s.). Presenta il film Patrizia Pistagnesi. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione sul sito www.palazzoesposizioni.it dalle ore 9 del giorno precedente alla proiezione fino a un’ora prima.

Babette al Cineforum Seraphicum

Ultimo appuntamento sabato 24 febbraio alle 17 con la rassegna Fratello Cinema al Cineforum Seraphicum (Via del Serafico, 1) con Il pranzo di Babette di Gabriel Axel, il grande classico del 1987 tratto dal racconto di Karen Blixen, ambientato in un villaggio danese alla fine dell’Ottocento

Istituto Giapponese di CulturaVITE (STRA)ORDINARIE

Dal 23 gennaio al 26 marzo 2024 l’Istituto Giapponese di Cultura ospita la rassegna  di cinema giapponese contemporaneo VITE (STRA)ORDINARIE

Le proiezioni sono in programma alle ore 18, i film sono in  v.o. con sottotitoli in italiano. L’ingresso è libero fino a esaurimento postiì

Mercati e mercatini

Anima Verde Market
Alla Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo) la domenica l’appuntamento è con Anima Verde Market: Il mercatino degli artigiani, artisti e produttori green, aperto con ingresso libero orario dalle 10 – 19

Qui, ogni domenica fino al 26 maggio trovate un bel mercatino artigianale con una vasta selezione di prodotti unici e di alta qualità, realizzati a mano con materiali ecologici e provenienti da produttori locali.

Mostre gratis a Roma

Museo di Casal de Pazzi

Il 20 febbraio il Museo di Casal de’ Pazzi inaugura un nuovo percorso espositivo multisensoriale permanente, accessibile e inclusivo, che illustra la vita quotidiana di un gruppo di uomini, donne e bambini neandertaliani mentre, sullo sfondo di un paesaggio preistorico scomparso, si spostano insieme dal fiume fino al mare.

Il percorso espositivo pone un’attenzione particolare alla divulgazione inclusiva ed è rivolto a tutti: alle persone con disabilità fisiche, sensoriali e cognitive, ai bambini, agli esperti e appassionati della disciplina ma anche ai “profani” della materia e ai semplici curiosi, con l’obiettivo di avvicinare un pubblico quanto più ampio e diversificato alle tematiche del Museo e della preistoria.

L’esposizione, collocata nel Giardino Pleistocenico, si compone di 15 pannelli con illustrazioni in rilievo e didascalie tradotte in Braille in cui sono rappresentate scene fantasiose, ma scientificamente accurate, che ritraggono momenti di quotidianità dei nostri antenati neandertaliani. Durante un’intera giornata fino al calare della notte, si segue la piccola comunità nomade, composta da uomini, donne e bambini, nei suoi spostamenti alla ricerca di cibo, ma non solo. Oltre alle attività di caccia e raccolta c’è spazio anche per il gioco, per momenti di convivialità attorno al fuoco e per l’amore.

Teatro del Lido di Ostia- Quando arrivano gli Dei 

Il Teatro del Lido di Ostia,nell’ambito del Progetto Miaohaus, fino al 25 febbraio ospita la mostra Quando arrivano gli Dei che presenta illustrazioni, appunti e tavole realizzate per l’albo Filemone e Bauci di Ovidio, la nuova pubblicazione della collana “L’età d’oro” di Topipittori, dedicata ai racconti di oggi e ai classici di ieri, tradotto da Cristiana Pezzetta e illustrato da Daniela Tieni. Ingresso gratuito in orario di biglietteria: da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

Istituto Giapponese di Cultura

L’Istituto Giapponese di Cultura ospita fino al l’8 marzo la mostra “Immagine e Materia – Stampa Giapponesi anni ’70” a cura di Takizawa Kyōji, Machida City Museum of Graphic Arts
In mostra 50 stampe per 14 artisti giapponesi, che negli anni Settanta hanno fotografato, inciso, fotoinciso e stampato, esprimendo il sé o dando voce a materia e materiali.

La mostra è divisa in due sezioni: L’EPOCA DELL’IMMAGINE FOTOGRAFICA che si concentra sull’uso della fotografia nel mezzo della stampa, e ESPRESSIONI AUTONOME DI MATERIA, che propone opere modellate e suggerite dalla materia stessa.

Il Colosso di Costantino

Fino al 31 gennaio 2025 ai giardini di Villa Caffarelli (Musei Capitolini) sarà possibile ammirare la ricostruzione della statua Colossale di Costantino, i curi resti originali sono conservati nel cortile del vicino Palazzo dei Conservatori.

@sullestradedelmondo Da qualche giorno ai #museicapitolini é esposta la ricostruzione della #statuacolossale di #Costantino il cui progetto nasce dalla presenza dei resti archeologici in mostra nel cortile dei musei capitolini @Simonetta Clucher #colossodicostantino #colosso #statua #roma #cosavederearoma #cosafarearoma #tiktokroma #romatiktok #imparacontiktok ♬ Gladiator – T-Zyrus

Italia Geniale

Fino al  1 aprile presso la sede del Ministero dello sviluppo economico di Via Veneto è allestita la mostra ITALIA GENIALE. Design enables che raccoglie una selezione di oggetti iconici del design italiano. La mostra è visitabile con prenotazione obbligatoria (polo.culturale@mise.gov.it) il mercoledì dalle 14.30 alle 17.30, il venerdì dalle 17 alle 20 infine il sabato e la domenica con orario 10-21.

Casina dei Vallati – LE PAROLE DELL’ODIO

Fino al 15 febbraio alla Casina dei Vallati mostra LE PAROLE DELL’ODIO. Gli ebrei romani venduti ai nazisti . In mostra documenti originali e un’installazione immersiva visiva e sonora. La mostra è visitabile dalla domenica al giovedì dalle 10 alle 17 e il venerdì dalle 10 alle 13; sabato e festività ebraiche, chiuso.

Nel nome di San Francesco

Si intitola ‘Nel nome di San Francesco’, la mostra in programma a Roma fino al 29 febbraio 2024, organizzata nell’ambito delle celebrazioni per gli ottocento anni del Natale di Francesco a Greccio e della approvazione della Regola scritta dallo stesso Francesco nell’eremo di Fontecolombo

Si tratta di una mostra storica che racconta 8 secoli di storia attraverso materiali e testimonianze, frutto della documentazione patrimoniale appartenente, per lo più, ai Frati Minori della provincia di San Bonaventura

La mostra è allestita in due sedi: nel complesso romano di San Francesco a Ripa, dove soggiornò Francesco d’Assisi, e nella basilica di Santa Maria in Aracoeli in Campidoglio.

Qui trovate, tra le altre cose tavole e tele su San Francesco, codici, incisioni, stampe, reliquiari, testimonianze vive e concrete della storia del movimento francescano nel territorio compreso tra Lazio e Abruzzo .

La mostra è visitabile solo con prenotazione online tramite www.coopculture.it .

Complesso di S. Francesco a Ripa dal giovedì al sabato con orario 9-12 e 16-19 e la domenica solo il pomeriggio dalle 16 alle 19

Aperta invece tutti i giorni la sezione allestita alla Basilica di S. Maria in Aracoeli sul Campidoglio con orario 8-19 (ingresso libero)

Côté e quel che resta di una mostra fotografica Biblioteca Villino Corsini 

La Biblioteca Villino Corsini di Villa Pamphilj dal 17 febbraio al 28 marzo ospita la mostra fotografica Côté e quel che resta di una mostra fotografica… di Michele Fianco i cui scatti in bianco e nero, incentrati su un personaggio immaginario, si prestano a diversi livelli di interpretazione.

Ad un passo dal cuore – Galleria Triphè

Fino al 28 febbraio la Galleria Triphè (Via delle Fosse di Castello, 2) ospita la mostra Ad un passo dal cuore dell’artista Luca Vallone , selezionato tra i partecipanti al Premio Arte 2023. che  si propone in questa personale con il ‘suo cuore’, ad altissima identificabilità, dall’impatto coloristico evidente quasi a voler sottolineare la centralità di questo organo. Il cuore, infatti, è fondamentale non solo dal punto di vista organico, perché alla base delle funzioni vitali di un essere vivente, ma anche come scrigno di tutte le emozioni.

Macro

Al MACRO sono diverse le mostre in corso a marzo sono in programma una serie di mostre a ingresso gratuito, visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19

  • “… E Prini”, che presenta oltre 250 opere dell’artista Emilio Prini (Stresa, 1943 – Roma, 2016) realizzate tra il 1966 e il 2016 (visitabile fino al 31 marzo);
  •  Hear Alvin Here in cui il musicista e compositore statunitense Alvin Curran (Providence, Rhode Island, 1938) ripercorre oltre 50 anni della sua ricerca musicale e delle sue varie collaborazioni (visitabile fino al 17 marzo);

Bianco Contemporaneo

Fino al 9 marzo gli spazi di Bianco Contemporaneo (Via Reno, 18a) ospitano la mostra “Amore e guerra” dell’illustratore e vignettista Fabio Magnasciutti che affronta il tema della guerra associato a quello dell’amore citando così il film del 1975 di Woody Allen in onore all’ironia e alla delicatezza sempre presenti nelle opere di Magnasciutti. In mostra  63 opere uniche, acrilico su stampa di due dimensioni (40×40 e 30×30) su carta artistica naturale con passepartout, firmate dall’artista.

presenta una selezione di dipinti di piccole dimensioni sulla rappresentazione del corpo come superficie ambigua e di confine.

Galleria d’Arte Moderna

Alla Galleria d’Arte Moderna (via F. Crispi) dal 24 febbraio al 26 maggio sarà visitabile la mostra Reality Optional. Miaz Brothers con i maestri del XX secolo che espone, in collaborazione con Wunderkammern Gallery, le opere dipinte dal duo artistico Miaz Brothers, per lo più inedite, offrendo al pubblico un viaggio immersivo nel regno della percezione.

“I Dioscuri tornano a Roma”

Castore e Polluce, i mitici Dioscuri, i “figli di Zeus” dei Greci, venerati anche dai Romani a partire dal V sec. a. C, sono i protagonisti di una grande esposizione dello scultore Gianfranco Meggiato, in programma inizialmente fino al 1° febbraio è stata prorogata al 29 febbraio. Undici monumentali sculture saranno allestite in un luogo emblematico della Capitale, nel cuore del Municipio 1, in strada, a via Veneto e Porta Pinciana

Si intitola “I Dioscuri tornano a Roma” la mostra organizzata dalla “Fondazione di Arte e Cultura Gianfranco Meggiato” che si snoda lungo un percorso che va da Via Veneto a Porta Pinciana. Si tratta di grandi opere di grandi dimensioni, realizzate in alluminio e in bronzo, che vanno dai due di cinque metri.

È possibile percorrere l’itinerario dell’esposizione attraverso il proprio smartphone, seguendo una mappa completa di immagini e descrizione, che si attiva scannerizzando un QR code posto sui cartelli esplicativi che accompagnano ciascuna scultura..

Teatro Villa Pamphilj

Fino al 10 marzo il Teatro Villa Pamphilj ospita la mostra fotografica La Salute vien Ridendo, a cura della Cooperativa Sociale Onlus Comici Camici che fissa attimi preziosi del lavoro dei Clown Dottori che operano prevalentemente in contesti ospedalieri. Ingresso gratuito dal martedì alla domenica ore 10-17

Vittoriano – La Dea Roma e l’Altare della Patria

Fino al 25 febbraio il complesso del Vittoriano ospita la mostra La Dea Roma e l’Altare della Patria. Angelo Zanelli e l’invenzione dei simboli dell’Italia unita, per celebrare la conclusione della campagna di restauro del fregio dell’Altare della Patria realizzato dallo scultore lombardo Angelo Zanelli. La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 9:30 alle 19:30

Garbatella – Il cuore di un quartiere in 100 battiti di luce

Il Museo delle Mura (Porta San Sebastiano) ospita la mostra fotografica Garbatella – Il cuore di un quartiere in 100 battiti di luce.

In mostra una quarantina di fotografie e tre collage fotografici che raccontano la Garbatella: le virtù architettoniche e le storie delle persone che con la loro dedizione hanno cambiato il volto di questo caratteristico quartiere romano.

Per chi vuole approfondire il tema mostre, ma questa volta non gratis: ecco quali sono le mostre in programma a Roma questo mese

Mattatoio- I Luoghi e le Parole di Enrico Berlinguer 

Visto il successo riscontrato è stata prorogata al 25 febbraio la mostra I Luoghi e le Parole di Enrico Berlinguer, allestita nei Padiglioni 9a e 9b del Mattatoio L’obiettivo della mostra è quello di contribuire a ravvivare il suo lascito politico di Berlinguer ripercorrendone la biografia attraverso materiali originali audiovisivi, sonori, fotografici e documenti d’archivio. Ingresso gratuito dal martedì al giovedì 14-20; venerdì, sabato e domenica 11-19. Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Teatro del Lido di OstiaQuando arrivano gli Dei 

Al Teatro del Lido di Ostia, nell’ambito del Progetto Miaohaus, fino al 25 febbraio è ospitata la mostra Quando arrivano gli Dei che presenta illustrazioni, appunti e tavolerealizzate per l’albo Filemone e Bauci di Ovidio, la nuova pubblicazione della collana “L’età d’oro” di Topipittori, dedicata ai racconti di oggi e ai classici di ieri, tradotto da Cristiana Pezzetta e illustrato da Daniela Tieni. Ingresso gratuito in orario di biglietteria: da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Musei gratuiti tutto l’anno

  • Villa di Massenzio – via Appia Antica, 153
  • Museo delle Mura – Via di Porta San Sebastiano, 18 (chiuso il lunedì)
  • Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco – Corso Vittorio Emanuele II, 166/a (chiuso il lunedì)
  • Museo Pietro Canonica, la casa-museo dello scultore Pietro Canonica –  Viale Pietro Canonica, 2, Villa Borghese (chiuso il lunedì)
  • Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina – Largo di Porta S. Pancrazio (chiuso il lunedì)
  • Museo Napoleonico – Piazza di Ponte Umberto I, 1 (chiuso il lunedì)
  • Museo Carlo Bilotti a Villa Borghese – Viale Fiorello La Guardia, 6 (chiuso il lunedì)
  • Accademia Nazionale di San Luca – Piazza Accademia di S. Luca, 77 (su prenotazione)
  • Casa Museo Giacinto Scelsi – Via di San Teodoro, 8 (chiuso sabato e domenica)
  • Casa Museo Mario Praz – Via Giuseppe Zanardelli, 1 (Chiuso per restauro)
  • Museo Boncompagni Ludovisi – Via Boncompagni, 18 (chiuso il lunedì)
  • Museo della Via Ostiense – Porta San Paolo, Via Raffaele Persichetti, 3 (chiuso temporaneamente)
  • Museo Fondazione Venanzo Crocetti – Via Cassia, 492
  • Museo Storico della Liberazione Via Torquato Tasso, 145
  • Museo Numismatico della Zecca Italiana – Via Salaria, 712 (calendario aperture)
  • Pantheon – Piazza della Rotonda (gratis solo per i romani)
  • Studio del Pittore Francesco Trombadori – Via di Villa Ruffo, 31 (su prenotazione 339 20.36.276)
  • Aquario romano (piazza Manfredo Fanti)
  • Studio di Luigi Pirandello – Via Antonio Bosio, 13 B (chiuso sabato e domenica)
  • Museo dei Vigili del Fuoco – via Galvani 2 (chiuso domenica e festivi)
  • Museo degli strumenti musicali – Piazza S. Croce in Gerusalemme, 9/A (chiuso il lunedì)

Dove vedere Caravaggio gratis a Roma

Per chi ha voglia di cultura con C maiuscola, Roma ha davvero tanto da offrire compresa la possibilità di ammirare del tutto gratuitamente opere di un artista come il Caravaggio. Roma è la città che conserva il maggior numero di opere del Caravaggio, molte delle quali si trovano nelle chiese romane, dove l’unica spesa prevista è quella della monetina per l’illuminazione. In alternativa potete aspettare che sia qualcun altro ad inserirla e andare a scrocco. La Madonna dei Pellegrini, la trovate nella prima cappella della Chiesa di Sant’Agostino, in piazza Sant’Agostino. A Santa Maria del Popolo, le opere di Caravaggio sono due: la Conversione di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro. Nella  Si trova nella Cappella Contarelli, nella chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma si può ammirare un altro capolavoro di Caravaggio che è  la Vocazione di San Matteo .

16 thoughts on “Cosa fare gratis a Roma questa settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *