Escursioni da Civitavecchia per croceristi

Un problema, se vogliamo chiamarlo così, per i croceristi in arrivo a Civitavecchia è il costo delle escursioni organizzate dalle varie compagnie, con un minimo di impegno è possibile anche organizzarsi con il fai da te.

Arrivando a Civitavecchia il crocerista ha diverse opportunità:

  • scegliere di non scendere a terra e restare sulla nave per godersi in tranquillità i servizi offerti a bordo.
  • Partecipare alle escursioni organizzate dalla compagnia, quindi basta informarsi di quello che c’è in programma tramite gli appositi punti informativi a bordo della nave.
  • organizzarsi con delle escursioni fai da te da Civitavecchia per visitare Roma o altre località della regione
    • muovendosi in autonomia, in treno, pullman o auto a nolo
    • prenotare un’escursione autonomamente al di fuori di quanto offerto dalla compagnia navale

Se scegliete di noleggiare un’auto ricordatevi che le pratiche di noleggio possono far perdere un po’ di tempo prezioso e in ogni caso prenotare l’auto on line in anticipo, vi fa risparmiare tempo e vi dà la certezza di trovare disponibile l’auto che preferite. In ogni caso se la vostra scelta è quella di andare a Roma con auto nolo considerate, non solo che va aggiunto il costo dell’autostrada, ma anche che muoversi e soprattutto parcheggiare a Roma non è sempre facile. Decisamente più molto più cara la soluzione taxi o NCC, ma se sulla nave trovate qualcuno con che si unisce a voi questo vi consentirà di abbassare i costi.

Andare a Roma in autonomia

In treno

Roma può essere raggiunta in comodità utilizzando il treno regionale Civitavecchia express che collega Civitavecchia a Roma con fermata a Roma Ostiense e Roma S. Pietro, da qui si raggiunge facilmente a piedi Piazza San Pietro. Chi prosegue fino a Roma Ostiense può utilizzare la Metro B con la quale raggiungere il Colosseo o il Circo Massimo. Cambiando a Termini si può prendere la Metro A che porta nei pressi dei principali luoghi di interesse del centro storico (Piazza di Spagna, Piazza Navona, Fontana di Trevi).

Roma veduta

A questo proposito potete anche vedere se c’è qualcosa in programma da fare gratis a Roma, tra mostre, musei, visite guidate e incontri potrebbe esserci qualcosa di vostro interesse

Il ritorno è parte alle 16.30 da Roma Ostiense. Gli orari del Civitavecchia Express sono pensati in funzione delle esigenze dei crocieristi diretti a Roma. Volendo è anche possibile utilizzare la linea FL5 Roma – Civitavecchia, che non essendo Express fa più fermate e impiega più tempo.

Pullman

Una comoda alternativa al treno è il servizio pullman che parte dal porto di Civitavecchia e in circa un’ora porta i croceristi alla stazione Termini o in Piazza San Pietro. Una volta a Roma i crocieristi hanno 5 ore di tempo per visitare la città in autonomia. In fase di prenotazione è possibile scegliere il servizio di sola andata o andata e ritorno.

Escursioni nel Lazio

Non solo Roma, il tempo è poco e la città è grande e si finisce con il correre tanto e vedere poco. Per questo motivo sono molti i crocieristi che preferiscono delle mete alternative. più piccole e più vicine alle quali dedicare più tempo e soprattutto visitare con tempi più distesi.

Escursione a Tarquinia

Tarquinia è molto vicina a Civitavecchia, dista dal porto una ventina di chilometri, è raggiungibile con un breve viaggio in bus o in auto a nolo. Il tour è un’occasione per conoscere come vivevano gli etruschi grazie ad una visita a Etruscopolis, un singolare museo sotterraneo che ricrea una città etrusca del IV secolo a.C.

Il tour prevede anche una visita alla città medievale con un tour a piedi del centro storico. L’escursione a Tarquinia può essere prenotata on line fino a 4 ore dalla partenza (previa disponibiltà)

Per chi vuole muoversi in autonomia Tarquinia è raggiungibile anche con il servizio di trasporto pubblico Cotral in partenza da Piazza Vittorio Emanuele.

Civita di Bagnoregio e Bosco Sacro di Bomarzo

Civita di Bagnoregio, la città che muore, è una meta molto apprezzata dai croceristi in arrivo a Civitavecchia che possono prenotare un tour a Civita di Bagnoregio e al Bosco Sacro di Bomarzo, di intera giornata.

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio sorge su una rupe di tufo raggiungibile attraversando un ponte pedonale – lungo 300 metri – che oggi rappresenta l’unica via d’accesso all’abitato. Quello che una volta superato il ponto è un tipico borgo medievale dove il tempo sembra essersi fermato. La visita visita guidata a Civita di Bagnoregio ha la durata di un paio d’ore, grazie alla quale scoprire la storia e le curiosità legate a questo borgo e al tempo stesso assaporarne il fascino e l’atmosfera passeggiando tra le viuzze e gli stretti vicoli.

Prima di proseguire il tour pausa pranzo e poi si prosegue per il Bosco Sacro di Bomarzo, noto anche come Parco dei Mostri, ideato da Vicino Orsini – uno dei grandi mecenati del Rinascimento – nel XVI secolo. Al suo interno i visitatori trovano centinaia di sculture enigmatiche, fontane il tutto immerso in una vegetazione lussureggiante.

Il tour è comprensivo di pick up dal terminal crociere, trasporto in pullman, guida in italiano, pranzo e biglietti di ingresso

Tour Gastronomico di Civitavecchia

In crociera una delle attività più frequenti è mangiare, quindi forse questa sembrerà l’attività meno appetibile: si tratta di un Tour Gastronomico di Civitavecchia all’insegna  prodotti e dai sapori della cucina laziale. Una passeggiata eno-gastronomica che porta i crocieristi alla scoperta delle pittoresche stradine e dei monumenti più emblematici del centro storico di Civitavecchia.

Lezione di cucina

Sempre restando in tema food, è anche possibile partecipare ad una lezione di cucina a Civitavecchia che ha inizio da un mercato locale per acquistar e gli ingredienti necessari all’esperienza in programma. Gironzolare tra i banchi del mercato è anche un’occasione per conoscere i prodotti tipici locali. Fatta la spesa si cucinano ricette tradizionali a base di pasta e un dolce tipico, il tutto imparando anche tecniche diverse. E dopo aver cucinato si mangia tutti insieme i piatti preparati. L’intera esperienza ha una durata di circa 5 ore ed è prenotabile fino ad un’ora prima dell’inizio. Attenzione, il corso di cucina si svolge non lontano dal porto, ma in questo caso non è incluso servizio di pick up al ter,minal.

Al termine della lezione, prima di tornare a bordo, volendo è possibile fare un tour della città in autonomia passeggiando tra centro storico, ammirando i monumenti della città e del suo porto: il forte Michelangelo, le terme taurine (o di Traiano), il museo archeologico, la cattedrale.

Santa Marinella

Per chi non cerca cultura e non cerca cibo, la risposta potrebbe essere quella di raggiungere in treno la città di Santa Marinella dove trovare alcune delle più belle spiagge del Lazio. , una località famosa anche per la pratica del surf da onda, il wind surf, il kitesurf e il sup.

Autobus Civitavecchia – Fiumicino

E poi c’è anche chi a Civitavecchia termina il proprio viaggio e deve lasciare la nave per tornare a casa. Chi ha bisogno di raggiungere Fiumicino può utilizzare il servizio navetta Civitavecchia-Fiumicino che in soli 45 minuti vi porta fino all’aeroporto. Sicuramente il modo più comodo e veloce per arrivare al Leonardo da Vinci. Chi invece deve arrivare a Roma per prendere un treno, può utilizzare o il Civitavecchia Express o la linea FL5 fino a Roma Tiburtina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *