Viaggi in Israele, arriva l’ETA-IL

Israele si prepara ad accogliere i visitatori che quest’estate decideranno di fare un viaggio in Israele con una novità, perché a partire dal 1° Agosto 2024 (giusto in tempo per godersi delle spiagge di Tel Aviv) i viaggiatori italiani, e comunque tutti coloro che viaggiano con un passaporto italiano e/o europeo diretti in Israele avranno bisogno di richiedere l’ ETA-IL (ovvero ETA I’Electronic Travel Authorization), che ovviamente deve essere approvato prima della partenza.

Dal 1 agosto arriva ETA-IL

Va detto che se in questo ultimo periodo i viaggi verso Israele hanno avuto un inevitabile calo, ma non si sono fermati, quindi ben venga l’introduzione di una procedura tesa a semplificare l’accesso al Paese.

Che cos’è l’ETA-IL

Si tratta di un sistema di autorizzazione elettronica di viaggio, pensato per i turisti provenienti da paesi esenti da visto, per render più agevole il loro ingresso in Israele. L’approvazione rilasciata attraverso il sistema ETA-IL avrà una validità di due anni utile soprattutto per chi si reca in Israele più volte nel corso del periodo di validità, senza dover ripetere il processo in caso di nuovo ingresso e restare in Israele fino a 90 giorni dal rilascio dell’autorizzazione di ingresso.

tel aviv aeroporto

All’arrivo all’aeroporto Ben Gurion sarà sufficiente avvicinare il passaporto a uno dei lettori di controllo automatico: ce se sono ben 50, il numero ideale per evitare file che rallentano l’uscita. Facilissimo, superato questa verifica non resterà altro che procedere al ritiro dei propri bagagli, uscire dall’aeroporto e iniziare il proprio viaggio.

Panorma gerusalemme

Il sito web per accedere al rilascio dell’ETA-IL sarà accessibile a partire de sabato 1 Giugno 2024. Ricordatevi che non è il caso di accedere alla procedura all’ultimo minuto, di farlo almeno tre – quattro giorni prima perché per il rilascio saranno necessarie dalle 24 alle 72 ore ed ha un costo di solo 6,30 euro a persona.

La durata è di due anni, ma attenzione, questo non vale in caso di scadenza del passaporto, con il rilascio di un nuovo passaporto – ma anche in caso di modifiche ai dati anagrafici – sarà necessario richiedere un nuovo permesso di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *