Ferryhopper, la piattaforma per prenotare traghetti

Prenotare un viaggio via mare con traghetti o aliscafi è diventato più facile e conveniente grazie alla piattaforma Ferryhopper

Quando due anni fa sono andata in Albania ho perso tantissimo tempo per studiare le soluzioni migliori di viaggio, devo dire che ho fatto un buon lavoro ma ci ho messo molto tempo e nel frattempo alcuni dei prezzi che avevo trovato non erano più disponibili.
Prenotazione che ora sarebbe decisamente più facile, visto che ho scoperto l’esistenza di Ferryhopper un sito ma anche un’app che con pochi click consente di cercare e acquistare traghetti e aliscafi, il tutto in breve tempo e trovando le tariffe migliori, quindi risparmiando.


Una volta che avete scelto dove andare, il sistema mette a confronto compagnia, itinerari e soprattutto prezzi, basta un’occhiata per individuare il il traghetto o l’aliscafo più convenienti per quello che riguarda prezzo, orari, tempi di percorrenza fino all’ultimo eventuali promozioni promosse dalle varie compagnie di navigazione.

Un sistema che funziona come dimostra anche la forte crescita che Ferryhopper ha registrato in questi mesi un incremento di oltre il 50%, parliamo per ora solo del primo trimestre 2024, in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente. E visto che stiamo entrando nel periodo delle vacanze estive è facile prevedere che il bilancio di chiusura a fine anno sarà ancora più importante.

traghetto

Anche se a dire il vero ciò che spinge a salire su un traghetto non sono solo motivazioni balneari, si parte anche per poter prendere parte a degli eventi che siano essi in Italia o all’estero, un fenomeno di tendenza che sta crescendo in questi ultimi mesi è il fenomeno chiamato gig trip ovvero viaggiare per un concerto, anche se poi questo conetto può essere esteso a anche ad eventi di altro genere come eventi sportivi, musicali, culturali e persino gastronomici.

Il successo Ferryhopper si registra anche analizzando il numero di download oltre 2 milioni di cui 260.000 in Italia che ne fanno l’app di settore più scaricata al mondo.
Ancora numeri, i biglietti venduti nel 2003, ovviamente tramite questa piattaforma, sono stati otto milioni e mezzo.


Sono in molti che preferiscono viaggiare in mare, il viaggio è più rilassante, consente di portarsi dietro la propria automobile, senza contare che le traversate notturne azzerano un po’ i tempi di percorrenza. Si sale sulla nave, ci si rilassa un pochino al bar o nei saloni e poi una volta salutato il porto di partenza, mentre la nave si immerge nell’oscurità, non resta che andare in cabina, dormire in un comodo letto e la mattina svegliarsi a destinazione.

Un modo semplice di viaggiare che diventa anche economico si riesce a fare la giusta scelta e su questo i fruitori di Ferryhopper sono sicuramente avvantaggiati per la semplicità di utilizzo e la possibilità di trovare le tariffe più convenienti.

Tante le soluzioni di viaggio in Italia e all’estero: isole Baleari, Croazia, Grecia e Albania. Complessivamente si hanno a disposizione qualcosa come oltre 500 destinazioni in 26 paesi e 110 compagnie di navigazione.

traghetto sardegna


Prendere la scelta di viaggio ancora più facile nel sito anche una mappa interattiva che consente di individuare tutti i collegamenti attivi nel Mediterraneo. e non solo

La ,mappa facilita la ricerca del viaggio, basta infatti inserire il nome del porto di imbarco e automaticamente la mappa mostrerà tutte i possibili luoghi di arrivo a esso collegati, inclusi i prezzi di ciascun tragitto.

Ecco che Ferryhopper diventa uno strumento molto utile per praticare l’“island hopping”, ovvero viaggi di isola in isola alla scoperta delle bellezze del Mediterraneo che offre il vantaggio di spostarsi facilmente e al prezzo migliore da un posto all’altro.

Mi viene in mente un altro viaggio fatto tanti anni fa in Grecia, alle isole Cicladi, un viaggio itinerante da un’isola all’altra. Anche in quell’occasione creare l’itinerario non è stato semplice magari all’epoca avessi avuto Ferryhopper! Uno dei vantaggi di questa piattaforma è quello di scegliere un viaggio con vari scali, che non debbano necessariamente fare riferimento alla stessa compagnia di navigazione, con un’unica prenotazione, non male verso?

Un’apposita sezione del sito dedicata alle mappe consente di creare il proprio itinerario di viaggio selezionando le destinazioni da mettere in connessione fra loro e al tempo stesso di visionare, in modo semplice e diretto, partenze, approdi e relative tariffe delle tratte selezionate. Il passo successivo poi è l’acquisto, sempre senza uscire dal sito o dalla app.

Se vi state chiedendo quali prezzi si possono trovare prenotando con Ferryhopper vi faccio qualche esempio: le tratte Piombino–Isola d’Elba, sono le più vantaggiose acquistabili in Toscana con biglietti a partire da 13 euro, seguito da Porto Santo Stefano–Isola del Giglio a 19 euro.

traghetto-elba

Nel Lazio si può andare a Ponza da Terracina con 30 euro e si spende poco di più per raggiungere la Sardegna con Civitavecchia – Olbia a partire da 35 euro, mentre da Santa Teresa di Gallura si arriva a Bonifacio in Corsica con 29 euro.

Decisamente economico andare a Messina da Reggio Calabria, bastano infatti solo 4 euro e poi, sempre restando in Sicilia di va da Milazzo a Salina con 19 euro, da Trapani a Favignana con 11 euro e così via. Tornando alla mia riflessione iniziale ecco scopro (solo ora) che la tariffa più economica per andare in Albania che propone Ferryhopper è la tratta Brindisi – Valona da 40 euro.

Per chi poi viaggia con animali a seguito, niente problema, anche a questo ci pensa Ferryhopper che vi consente di prenotare il viaggio anche per loro.

Infine la piattaforma consente anche di prenotare altri servizi come il transfer per il porto, il pernottamento e infine anche una serie di attività di ogni genere.

Per essere sempre informati sulle offerte in corso in modo da poter accedere a tariffe ancora più vantaggiose è quello di iscriversi alla newsletter oppure, in alternativa, consultare la sezione del sito riservata alle offerte, oppure tenere d’occhio quanto pubblicato sui social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *