Per la Festa di San Patrizio il mondo è verde

Oggi in Irlanda è la festa di San Patrizio e anche quest’anno si festeggia con il Global Greening, un evento che da 11 anni sta colorando di verde i monumenti di tutto il mondo, complessivamente sono 642 e di questi 42 solo in Italia.

Global greening 2021

Il verde è il colore dell’Irlanda e del suo santo protettore, ma è anche il colore della speranza ecco perché il Global Greening quest’anno vuole essere anche un messaggio di amicizia, vicinanza e speranza a tutte quelle persone, oltre 70 milioni, che hanno legami con l’isola d’Irlanda.

Come sarà la festa di San Patrizio in era covid?

La festa ci sarà, quindi preparati a festeggiare, anche se sarà un “St Patrick’s Day at Home” . Una festa alla quale tutti possiamo partecipare basta collegarsi questa sera alle 20,00 ai canali youtube e facebook di Turismo Irlandese  per vivere 90 minuti che vi porteranno a stretto tra tutti gli elementi più noti legati alla celebrazione di San Patrizio: musica, pub che hanno fatto la storia, danze tradizionali e moderne, Irish style e creatività.

Non solo Dublino ma anche Belfast e Dingle nella contea di Kerry, tre località, ma anche tre pub molto amati in Irlanda.

I tratta del  Johnny Fox’s Pub, di Dublino, un locale nato nel 1798, il Duke of York di Belfast che di anni ne ha 200 e che ospiterà gli straordinari Shamrock Tenors, il primo gruppo folk e vocale dell’Irlanda del Nord, e infine il celeberrimo Dick Mack’s di Dinglelungo la Wild Atlantic Way. Pensate il locale è gestito dalla stessa famiglia, ininterrottamente dal 1899.

Io sono già pronta per la festa, con il mio cappello verde in testa, una bella fetta di Ciambella di San Patrizio e un boccale di Guinness.

Ciambella delle festa di san patrizio

E a proposito di Guinness, nella diretta sarà possibile vedere un maestro birraio che, direttamente dalla Guinness Storehouse, con mostrerà come versare una pinta perfetta da una lattina, e un momento divertente ad alto tasso interattivo sarà la Riverdance Academy, mini lezione con due ballerini del cast del replicatissimo spettacolo di danza tradizionale Irish Riverdance per imparare alcuni passi fondamentali, ma anche per suonare i cucchiai, seguendo le musiche dello show!

Una festa e un’entusiasmo da condividere (anche) attraverso i social postando foto e pubblicando stories che, attraverso gli hashtag dedicati – #HappyStPatricksDay #GlobalGreening #StPatricksDayAtHome– andranno a legare con un fil vert tutto il globo. Una festa alla quale partecipa anche Google dedicando a San Patrizio il suo doodle quotidiano.

doodle google per san patrizio

“Quest’anno, a causa del Covid-19, – ha detto Niall Gibbons, CEO di Turismo Irlandeseil giorno di San Patrizio, con tutto il suo programma di eventi rivolti al mondo intero, è più importante che mai. I riflettori saranno puntati sull’Irlanda e noi desideriamo, con le nostre iniziative,  trasmettere valori di speranza a tutti” .

Tutti conoscono la festa di San Patrizio, il St. Patrick’s Day, come festa irlandese, ma in molti non sanno che San Patrizio non era irlandese e che la prima festa di cui si ha notizia è stata celebrata a Londra, mentre la prima parata si è svolta negli Stati Uniti.

Parata della festa di san patrizio

Curiosità sulla festa di San Patrizio

La prima festa di San Patrizio

San Patrizio è una festività entrata nel calendario liturgico già nel ‘600, da qui ai festeggiamenti però passa del tempo. Non sappiamo esattamente quando fu celebrata la prima festa di San Patrizio, ma sappiamo che la prima testimonianza è del 1717 e ci arriva dal più importante scrittore irlandesi dell’epoca: Jonathan Swift, non so se avete presente… l’autore dei Viaggi di Gulliver.

È lui che ci racconta di come quel 17 marzo tutta la città di Londra era addobbata in stile irlandese.

San Patrizio arriva negli Stati Uniti

La prima festa di San Patrizio negli USA è del 1737, mentre è del 1766 la prima parata. Una parata che arrivò un po’ per caso. Nacque da un gruppo di soldati che, mentre andavano a festeggiare, decisero di seguire una banda che suonava musiche irlandesi. Fu un successo che fu ripetuto nel tempo in molte città americane.

La prima parata irlandese

Per la prima parata di San Patrizio in Irlanda occorre però aspettare diversi anni, più esattamente fino al 1903 con la parata di Waterford, mentre per la prima parata a Dublino bisognerà attendere il 1931.

Happy festa di san patrizio

Perché San Patrizio si festeggia il 17 marzo

La festa di San Patrizio si festeggia il 17 marzo perché è l’anniversario della morte del patrono d’Irlanda, che morì a Saul il 17 marzo del 461.

Chi era San Patrizio

San Patrizio è ricordato soprattutto per essere stato colui che ha portato il cristianesimo in Irlanda, però non era irlandese. Era originario pare della Scozia o forse del Galles. Quello che sappiamo è che quando aveva16 anni fu rapito e portato in Irlanda del Nord come schiavo. Riuscì in seguito a sfuggire alla prigionia, si convertì al cristianesimo, divenne vescovo d’Irlanda e diffuse la religione nel Paese.

I simboli della festa di San Patrizio

Il trifoglio

Il verde è il colore dell’Irlanda e il trifoglio non solo ne riprende il colore, ma si collega anche a San Patrizio che utilizzò questa piantina per spiegare gli irlandesi il mistero della trinità. Ecco allora che il trifoglio diventa la decorazione preferita della festa, per adornarsi i capelli, dipinta sul volto, ma anche a decorare piatti e ambienti.

dolce a forma di trifoglio

Il folletto celtico

Altro simbolo di San Patrizio è il folletto celtico, il Leprechaun che simboleggia lo spirito irlandese. Ecco perché durante i festeggiamenti potete vedere persone con il grande cappello verde a cilindro come quello che indosso io in queste foto.

san patrizio torre di pisa verde

I monumenti diventeranno verdi 

Ad essere tinto di verde, grazie ad un gioco di luci, saranno alcuni tra i luoghi molto significati del nostro Paese come il la Torre di Pendente di Pisa, per le quali l’appuntamento con San Patrizio è abituale, ma ci saranno anche località che faranno il loro debutto in verde, come Procida, la capitale della Cultura 2022, con il Palazzo Merlato; la famosissima Colonna Traiana e la Fontana dell’Acqua Paola di Roma; l’Unicredit Tower di Milano e altri luoghi incantevoli della Lombardia, da Vigevano, con la Torre del Bramante, simbolo della città, o Pavia con la Statua della Minerva, al Castello di Lonato sul Lago di Garda, alla Val d’Intelvi con la Sostra e la Chiesa di San Giorgio; la Cupola di San Gaudenzio di Novara; La Bollente di Acqui Terme; Castel Thun in Val di Non; la Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro; Bologna con il Palazzo del Podestà e tantissimi altri.

Cascata dell'isola di Liri verde

Rispetto alle edizioni precedenti il numero di monumenti coinvolti è più che raddoppiato. Anche per questo Ornella Gamacchio, Direttore Italia di Turismo Irlandese ha parlato di un segnale simbolico, Una sorta di abbraccio virtuale da parte di tutta Italia verso il popolo d’Irlanda.

Non sto sto poi qui a dirvi cosa diventerà verde nel mondo, perché l’elenco sarebbe davvero lungo, mi limito a segnarvi tre luoghi da record: a tingersi di verde sarà anche una cassetta delle lettere norvegese che si trova in cima alla Øretoppen Mountain, 350 km sopra il Circolo Polare Artico, che sarà l’evento più settentrionale del pianeta. Verde anche la fontana più grande del mondo, The Palm Fountain di Dubai e ancora l’edificio più alto del Sud America, la Torre Costanera del Cile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *