Israele, tra storia e archeologia: se ne è parlato a Roma nel corso di un importante convegno

Tra i tanti temi legati al viaggio c’è anche quello del pellegrinaggio che per molti secoli ha rappresentato un viaggio di fede, che oggi prosegue, ma è anche legato ad un aspetto culturale come quello dell’Archeologia, nello specifico in Israele.

 Storia e Archeologia di Israele - novità sulle vie del pellegrinaggio

Argomento che è stato al centro del convegno dal titolo “Storia e Archeologia di Israele – novità sulle vie del pellegrinaggio” che si è tenuto in questi giorni presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma e che ha riscosso un notevole interesse, testimoniato sia dai numerosi presenti in sala, sia dalle domande che hanno fatto seguito ad ogni intervento.

Partecipanti al convegno  Storia e Archeologia di Israele - novità sulle vie del pellegrinaggio

Vista l’importanza degli argomenti trattati e la prestigiosa sede che ha ospitato il convegno anche l’Ambasciatore di Israele presso la Santa Sede S.E. Raphael Schutz ha voluto essere presente ed indirizzare il suo personale ringraziamento agli organizzatori e ai relatori presenti,

Kalanit Goren  direttrice dell'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo
Kalanit Goren

Convegno che è stato realizzato grazie alla collaborazione collaborazione dell’Ufficio Nazionale del Turismo con il CNPI, Coordinamento Nazionale Pellegrinaggi Italiano, che ha visto la partecipazione di importantissimi relatori, alcuni dei quali arrivati espressamente da Israele.
Abbiamo lavorato fianco a fianco con il CNPI – ha sottolineato Kalanit Goren, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo e siamo davvero orgogliosi del risultato raggiunto. La formazione è per noi, come Ministero del Turismo di Israele, assolutamente necessaria, soprattutto perché desideriamo offrire contenuti approfonditi per l’organizzazione di pellegrinaggi presenti e futuri.

Abbiamo realizzato insieme questo progetto – ha dichiarato Don Marco Castellazzi, segretario generale del CNPI – in quanto crediamo che la formazione sia più che mai fondamentale e grazie a questa occasione abbiamo potuto presentare percorsi e contenuti inediti” .

Un’occasione non solo per conoscere molti aspetti legati a questa tematica, ma anche per ascoltare alcune importanti novità di carattere archeologico. Tematiche che, parlando di viaggi, si concretizzano anche con interessanti pacchetti e contenuti fruibili per la realizzazione di pellegrinaggi e proposte legate al turismo in Israele tra fede, storia e archeologia.

Museo torre di David
Tower of David Museum. Credit Ricky Rachman

Quanto alle novità della quali si è parlato alcune di quelle legate a recenti studi e gli attuali scavi dell’ Ophel di Gerusalemme, il sito di Qumran, il Museo di Israele e il Tempio del Libro , il nuovo Museo della Torre di Davide, tutti luoghi importanti legati alla storia e all’archeologia del Paese.

Il convegno è stato suddiviso in due sessioni, una la mattina che ha visto come moderatore Andreas M. Steiner, direttore del mensile Archeo e una seconda pomeridiana che ha avuto come moderatore il professor Marcello Fidanzio, designato come responsabile scientifico del convegno stesso

Questi in sintesi i relatori e le tematiche presentate nel corso dell’intera giornata:

  • Uzi Leibner, Hebrew University of Jerusalem, co-direttore degli scavi all’Ophel di Gerusalemme
    • Pilgrimage in the Late Second Temple period in light of the renewed excavations at the Ophel. Un approfondimento straordinario agli attuali scavi del sito archeologico più importante a Gerusalemme per l’archeologia classica.

  • Marcello Fidanzio, Università della Svizzera Italiana, direttore Qumran Caves Publication Project:
    • Le grotte di Qumran e i Rotoli del Mar Morto: nuove ricerche archeologiche. Una approfondimento del sito di Qumran, in attesa della mostra dedicata al Grande Rotolo di Isaia che avrà luogo nel 2025 al Museo di Israele di Gerusalemme, sotto la supervisione scientifica del dottor Fidanzio.
Marcello Fidanzio e Kalanit Goren
Marcello Fidanzio e Kalanit Goren mostrano copia srotolata del Grande Rotolo di Isaia
  • Kalanit Goren, Direttrice Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo
    • Novità di Pellegrinaggi e turismo culturale: proposte del Ministero del Turismo di Israele. L’analisi di percorsi inediti da compiere in Israele, soprattutto a piedi, alla scoperta di un’inaspettata spiritualità tra cui i nuovi percorsi di Sefforis dedicati a Maria ,i parchi meta di nuove esperienze di pellegrinaggio come Sussita o il Parco del Buon Samaritano , i percorsi del Gospel Trail e il cosiddetto Cammino del silenzio da Jaffo alla porta di Jaffa a Gerusalemme.
  • Francesca Romana Stasolla Sapienza Università di Roma, direttrice dello scavo al complesso del Santo Sepolcro.
    • Dai pellegrini agli archeologi: racconti, prospettive, suggestioni di fronte al Santo Sepolcro di Gerusalemme. La professoressa Stasolla ha presentato un’affascinante relazione sullo stato dell’arte degli scavi in corso al Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Greg Morrison al convegno Israele  storia e archeologia
  • Greg Morrison, professore del Pontificio Istituto Biblico
    • Chi erano i Farisei? Una ricerca interdisciplinare condotta da ebrei e cristiani nel tentativo di affrontare la questione dei farisei con metodo esclusivamente scientifico e storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *