Malva Pudding, la ricetta

Il Malva Pudding è stato uno sapori che ho amato di più nel mio viaggio in Sudafrica, si tratta però di una ricetta che ha origini olandesi.

Malva pudding ricetta

Il malva pudding fu introdotto nel Sudafrica nel ‘600, ed oggi considerato un tipo dolce sud-africano. Non vi potete sbagliare, non c’è ristorante che non lo abbia nel menu. Ho parlato di dolce sudafricano, ma la ricetta del Malva Pudding è molto diffusa anche in Nambia, questo non stupisce, basta conoscere un po’ di storia per sapere che la Namibia ha ottenuto l’indipendenza dal Sudafrica solo nel 1990.

Dal mio viaggio in Sudafrica ho portato a casa un fermalibri in ebano a forma di giraffa e la ricetta del malva pudding. Davvero da provare perché è un dolce morbido dal gusto molto particolare. Ottimo accompagnato da un po’ di crema o una pallina di gelato, ma buono anche senza.

Storia del malva pudding

Romantica la leggenda che ne accompagna l’origine. Parla di un cuoco innamorato di una fanciulla di nome Malva e per farla cadere ai suoi piedi sfoderò la sua arte culinaria e creò per lei questo dolce.

In realtà le teorie sull’origine del nome sono molte e di romantico hanno ben poco però ci fanno capire come nel tempo la ricetta abbia subito dei mutamenti: 

  • una è legata al geranio, che in lingua afrikans si dice malva. Pare infatti che le foglie di questa piante fossero originariamente utilizzate per aromatizzare l’impasto;
  • c’è chi pensa invece che derivi dalla malvasia che pare fosse utilizzata in un primo tempo per la salsa; 
  • o più semplicemente che fosse servito con un bicchiere di malvasia di Madeira.


Una curiosità: è chiamato anche dolce marshmallow, perché questo è il termine afrikans per definire la malva. 

Tutte teorie interessanti, ma la cosa più interessante è proprio il malva pudding, a me è piaciuto così tanto che ho provato a farlo anche a casa. 

Malva Pudding: la ricetta

Ingredienti:

  • 1 tazza di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di marmellata di albicocca
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 1 tazza di farina
  • una presa di sale
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 tazza di latte.

Per la Salsa:

  • 1 tazza di panna
  • 6 cucchiai di burro
  • 1 tazza di zucchero
  • 1/2 tazza di acqua calda. 

Come preparare il malva pudding

Battere le uova con lo zucchero e la marmellata. Mescola bene in una seconda terrina la farina, il bicarbonato e il sale. 

A parte sciogliere il burro e aggiungere l’aceto. 

Aggiungere il latte e la farina, un po’ per volta, alla miscela di uova.  Aggiungere ora anche aceto e burro e mescolate bene.

Versate il composto in una teglia da forno diametro 20 cm e coprite con un foglio di alluminio. 

Cuocere a 180 gradi per 45-60 minuti

Come servire il malva pudding

Il malva pudding viene normalmente servito con una salsina e a volta anche con una pallina di gelato alla vaniglia.

 Malva pudding con gelato e frutta

Come preparare la salsa

Mescolate una tazza di panna con 6 cucchiai di burro, una tazza di zucchero e mezza tazza di acqua calda. A questo punto versate poi il tutto sulla torta ancora calda.  E sentite che bontà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *