Londra: operai “ripuliscono” un murales di Banksy

John travoltaValeva 400 mila euro il prezioso murales che decorava la stazione della metropolitana di Old Street a Londra… L’opera era stata realizzata dell’artista inglese Banksy, e raffigurava, in una scena di Pulp Fiction, John Travolta e Samuel L. Jackson.

Uso il passato perchè il murales di Banksy, non c’è più, è stato coperta. Non si tratta però del gesto di un teppista, ma l’opera di una squadra di operai, un po’ distratti, che avevano il compito di ripulire i muri della stazione.

Dove il 33enne Bansky, aveva realizzato uno dei suoi celebri murales, gli operai hanno dato una mano di vernice nera.
Alla Transport of London commentano molto semplicemente: “Noi prendiamo una linea dura nei confronti dei graffiti. Vanno eliminati perché danno un’immagine di trascuratezza e decadimento sociale che poi portano alla delinquenza. Riconosciamo che ci sono quelli che ammirano i lavori di certi artisti, ma il nostro staff di addetti alle pulizie non è composto da critici d’arte”.
Poco importa che Bansky sia un artista riconosciuto, per  la Transport of London la rimozione dell’opera d’arte renderà Londra “un luogo più sicuro e piacevole per i passeggeri”, poiché i graffiti “incoraggiano il crimine”
Il murales di Bansky era a Old Street da più di 5 anni e anche per la sua posizione era diventato uno dei graffiti più famosi dell’artista. Anzi era diventanto una vera attrattiva turistica. Tanta la gente che veniva qui solo per vedere e fotografare il murale di Bansky.
Sul muro nero qualcuno ha scritto, in segno di protesta “Come back” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.