Musei e Mostre a Roma, si riparte

Lunedì primo febbraio il Lazio passa da essere zona arancione a zona gialla, una data che coincide anche con la riapertura dei musei.

Finisce dunque la quarantena della cultura (ora aspettiamo la riapertura di cinema e teatri). Una riapertura dei musei che comunque deve tenere contro della situazione sanitaria in atto e seguire le indicazioni sanitarie per il contenimento della pandemia.

Per quanto riguarda i musei civici a spalancare i battenti sono:

  • il Palazzo delle Esposizioni
  • MACRO e Mattatoio
  • Musei Capitolini
  • Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali
  • Museo di Roma di Palazzo Braschi
  • Museo dell’Ara Pacis
  • Museo di Roma in Trastevere
  • Galleria d’Arte Moderna
  • Musei di Villa Torlonia
  • Museo Civico di Zoologia
  • Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco
  • Museo Napoleonico
  • Museo Pietro Canonica a Villa Borghese
  • Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese
  • Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina
  • Museo di Casal de’ Pazzi
  • Museo delle Mura
  • Villa di Massenzio

Riaprono anche le seguenti aree archeologiche

Circo maximo experience

Al via anche vecchie e nuove mostre

A Roma riaprono i musei, così come le mostre che si trovano al loro interno, molte delle quali hanno prorogato la data di chiusura, inizialmente programmata prima delle recenti restrizioni.

Al loro interno i visitatori potranno ritrovare le collezioni permanenti con i tanti capolavori conservati, oltre alle numerose mostre prorogate e ad alcune importanti novità espositive, sinora rinviate a causa della pandemia in corso.

Foro romano

Se volte andare ai Fori Imperiali segnatevi che ingresso ed uscita avvengono da due cancelli diversi:

L’ingresso è dalla Colonna Traiana, mentre l’uscita avviene dal Foro di Cesare su Via dei Fori Imperiali, con orario 08.30 -16.30 (ultimo ingresso 15.30)

Come avrete capito, visto che si riapre il 1 febbraio, per adesso musei e aree archeologiche non rispetteranno la tradizionale chiusura del lunedì,i ma saranno chiusi nel fine settimana, come previsto dal DCPM attualmente in vigore.

Come potete immaginare la situazione è in continua evoluzione e per essere sempre aggiornati vi consiglio di consultare si ail sito culture.roma.it che i relativi account social @cultureroma.

Non solo musei civici. s riaprire sono anche i musei e aree archeologiche statali. A Roma – e in tutte le Regioni gialle – a riaprire non solo solo mostre e musei civici, anche quelli statali.

Bentornato Colosseo!

Il Parco archeologico del Colosseo festeggia la riapertura con un concerto concerto degli allievi del Conservatorio di S. Cecilia che si terrà sul piano dell’arena alle ore 12.30.

Un emozionante spettacolo dedicato ai presenti, ma anche a chi seguirà da casa la diretta streaming sulla pagina Facebook del PArCo. Vi ricordo che il biglietto del Colosseo, con orario di ingresso predeterminato, va acquistato in anticipo tramite il sito internet ufficiale . All’interno del monumento il visitatore dovrà seguire l’itinerario segnato a senso unico.  Per i visitatori è disponibile una l’APP gratuita ParcoColosseo con le mappe dei percorsi, i contenuti storici e tutte le informazioni utili alla visita.

E dopo quasi 3 mesi di stop, cancelli aperti anche per i Musei Vaticani, con apertura dal lunedì al sabato. Sospesa l’apertura dell’ultima domenica del mese e prenotazione obbligatoria durante la settimana.

Le mostre in corso a Roma

Museo dell’Ara Pacis

Il museo dell’Ara Pacis – dal 1 febbraio – ospita la mostra JOSEF KOUDELKA. RADICI Evidenza della storia, enigma della bellezza, organizzata da Contrasto e Magnum Photos, unica tappa italiana, che propone oltre cento immagini panoramiche, dedicate al maestro ceco che documentano il suo straordinario viaggio alla ricerca delle radici della nostra storia, attraverso diciannove diversi paesi e un centinaio di siti archeologici tra i più rappresentativi per la storia del Mediterraneo.

Macro

Al MACRO si avviano contemporaneamente dal 3 febbraio tutte le sezioni di Museo per l’Immaginazione Preventiva che presenta otto nuovi progetti espositivi.

Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali

mercati di traiano mostra napoleone

Dal 4 febbraio i Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, ospitano invece una mostra dedicata a Napoleone e il mito di Roma e racconta alcuni interessanti aspetti di Roma che in quegli anni – per volontà dello stesso Napoleone – fu città imperiale seconda solo a Parigi

La mostra che coincide con il bicentenario della morte dell’imperatore francese, prosegue fino al 31 maggio.

Musei Capitolini

mostre marmi di roma

Vediamo ora le mostre allestite presso i Musei Capitolini di Roma. Prosegue fino al 29 giugno la mostra  I marmi Torlonia. Collezionare capolavori  che documenta la storia del collezionismo degli marmi antichi, romani e greci

Caravaggio

Sempre ai Musei Capitolini prosegue, fino al 2 maggio, la mostra Il Tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione Roberto Longhi  e alla mostra fotografica LOCKDOWN ITALIA visto dalla Stampa Estera, che prosegue fino al 28 febbraio

LOCKDOWN ITALIA
Chris Warde-Jones/The Daily Telegraph Amalfi, 6 maggio 2020. Tre residenti di Amalfi mantengono la distanza di sicurezza in una Piazza del Duomo deserta. Amalfi, 6 May, 2020. Three Amalfi residents maintain social distancing in a deserted Piazza del Duomo.

Galleria d’Arte Moderna

Alla Galleria d’Arte Moderna invece prosegue – fino al 28 marzo 2021 la mostra STEN LEX. Rinascita, che propone una selezione di opere dei due noti muralisti italiani e uno stencil poster visibile nel chiostro.

galleria arte moderna

Museo di Roma in Trastevere

mostre a roma
Roma, aprile 2016 – Settebagni >< Rome, April 2016 – Settebagni Suburb

Ci spostiamo ora al Museo di Roma in Trastevere dove – fino al 14 marzo- è possibile visitare le due esposizioni Sulle tracce del crimine. Viaggio nel giallo e nero Rai che racconta l’evoluzione e le trasformazioni del genere giallo e investigativo, dai primi sceneggiati alle serie tv odierne e e la mostra fotografica Roma. Massimo Siragusa.che indaga la periferia della Capitale attraverso un centinaio di immagini del fotografo siciliano.

Museo di Roma a Palazzo Braschi

mostra giocattolo musei di roma

Fino al 28 febbraio il Museo di Roma a Palazzo Braschi ospita la mostra  Per giocoLa collezione di giocattoli della Sovrintendenza Capitolina, una sorta in un viaggio nell’antichità attraverso l’evoluzione del giocattolo.

Museo Carlo Bilotti

mostra museo bilotti

Ed è sempre fino a tutto febbraio che il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese ospiterà la mostra Cruor. Renata Rampazzi, che racconta le lotte dell’artista contro la discriminazione di genere.

Musei di Villa Torlonia

Avete tempo invece fino al 28 marzo per visitare le mostre allestite presso i Musei di Villa Torlonia:

mostre a roma

Casino Nobile la mostra dal titolo RamiVeronica Montanino, legata sul tema della metamorfosi

alla Casina delle Civette gli arazzi e gli aquiloni della mostra Un mondo fluttuante. Opere su carta di Anna Onesti

mostre ai musei villa torlonia roma

Sempre a Villa Torlonia, presso il Casino dei Principi potete visitare – fino al 5 aprile- la mostra La Signora dell’arte. Opere dalla collezione di Bianca Attolico da Mafai a Vezzoli,

Palazzo delle Esposizioni

quadriennale roma

Al Palazzo delle Esposizioni dal 4 febbraio riapre la Quadriennale d’Arte 2020 – “FUORI” a cura di Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol, che proseguirà fino alla prossima primavera.

E con questo è tutto, l’astinenza da mostre e musei è finita, a Roma ne sentivamo proprio la mancanza.

Come fare i biglietti

L’ingresso può essere fatto sul momento presso le biglietterie dei musei civici, ma è fortemente consigliato premunirsi del biglietto acquistandolo tramite il sito www.museiincomuneroma.it, aggiungendo 1€ di prevendita.

L’acquisto preventivo consente di annullare le code in biglietteria e ridurre gli affollamenti nelle sale. Stessa cosa vale per chi è in possesso della MIC Card, per loro l’ingresso è gratuito, ma è possibile prenotare l’ingresso allo 060608 è gratuita.

La prenotazione degli ingressi è invece obbligatori per accedere al: Palazzo delle Esposizioni, MACRO e Mattatoio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *