Natale 2021 in Umbria, cosa fare e cosa vedere

Non serve andare lontano per vivere le atmosfere del Natale, una delle mete più gettonate in Italia in questo periodo è l’Umbria. Dopo le restrizioni dello scorso anno ora anche l’Umbria sta ripartendo e propone un interessante calendario di eventi. Ogni città e borgo dell’Umbria, come da tradizione, saprà offrire la magia del Natale.

Cosa vedere in Umbria a Natale

ALBERO NATALE GUBBIO

A Gubbio l’albero di Natale più grande del Mondo

Come da tradizione il Natale in Umbria è iniziato ufficialmente con l’accensione dell’albero di Natale più grande del mondo. Si trova a Gubbio e occupa un’intera montagna.

Tutto è cominciato nel 1981 quando un gruppo di eugubini ebbe l’idea di riempire di luci il Monte Ingino. Un’idea un po’ folle, ma che ben si addice all’unica città che rilascia “la patente di matto”, per averla basta fare 3 giri attorno alla “fontana dei matti” di largo del Bargello. A proposito, se andate non perdete di fare un salto da Gypsea, al negozio della mia amica Patrizia Ramacci che è proprio li, al civico 1. Un’abile artigiana che crea degli oggetti molto raffinati, come le sue bellissime palle di Natale in vetro soffiato o quelle attorno a Gubbio.

Ma torniamo all’albero. Nel corso della sua storia ha potuto contare non solo sulla pazzia degli eugubini, ma anche sulla loro generosità, che con dedizione e un incredibile lavoro si squadra, continuano a dare vita a questo progetto che ha dell’incredibile e che ha portato Gubbio anche nel Guinness dei Primati. Un impegno gratuito che offre a Gubbio e all’Italia un albero di Natale grande come una montagna: una sagoma multicolore adagiata per 750 metri di altezza, sulle pendici del Monte Ingino. Per farvi capire quanto sia grande vi dico solo che la sua stella cometa misura circa mille metri quadrati.

Albero natale gubbio umbria

Un albero così non poteva certo passare inosservato, anno dopo anno è diventato sempre più famoso, di lui si è interessa la stampa italiana e mondiale, dalla TV a giornali e riviste, al punto da conquistare, nel 1995, la prima pagina del Times! Scusate se è poco.

Albero sull’Acqua sul lago Trasimeno

Decisamente all’Umbria i record piacciono, non solo quello di Gubbio c’è anche l’albero di Natale del Lago Trasimeno che è l’Albero sull’acqua più grande del mondo. Un albero che vuole accedere le luci, non solo del Natale, su Castiglione del Lago e l’intera Umbria. Un albero da 2600 lampadine che erano state accese per la prima volta nel 2019, evento saltato lo scorso anno, torna a brillare per il Natale 2021. Anche questo è un albero da grandi numeri: 165 pali portanti, 7 chilometri di cavo elettrico, 2559 luci perimetrali, oltre un chilometro di lunghezza, e la partecipazione di oltre 100 volontari. Unico numero piccolo di questo albero sono i kwh consumati, solo 12, quanto quelli di 4 appartamenti. Per ammirare l’albero galleggiante è previsto un biglietto di ingresso che dà accesso al Percorso del Belvedere del Poggio, organizzato in tre tappe: il Presepe Monumentale, l’osservazione dell’Albero di Natale sull’acqua e gli spettacoli dal vivo alla Rocca Medievale (orario 17 alle 23). 

Per chi scegli di visitare l’Umbria nei giorni del Natale, a Castiglione del Lago ci sono anche diversi eventi gratuiti nel centro storico, come il mercatino natalizio di piazza Dante Alighieri e ancora l’esposizione “Castiglione del Lego” e poi, per non farsi mancare niente anche la grande novità della ruota panoramica in Piazza Gramsci e la pista del ghiaccio di Via del Forte.

Aria di Natale a Perugia

E non scherza neppure l’albero di Natale di Perugia, che misura oltre 30.000 i metri, cioè quanto 4 campi da calcio, e si adagia sui tetti della città. Ovviamente non un albero vero, ma un progetto di videomapping, della durata di 6 minuti, dal titolo ‘L’ast Christmas Perugia‘. Se lo volte vedere tutto dovete salire sulla sommità del quartiere di Porta Sole.  Per vederlo c’è tempo fino al 6 gennaio.

E fino al 26 dicembre torna anche il Natale alla Rocca, il mercatino di Natale allestito nei sotterranei della Rocca Paolina, visitabile con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 / sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 20.00. Qui il pubblico potrà trovare artigianato di qualità addobbi natalizi è un’offerta enogastronomica che punta sulla tradizione.

Ancora mercatini di Natale in Corso Vannucci, Piazza della Repubblica e Piazza Matteotti ingresso libero fino al 9 gennaio con orario 10-20. Il 25 dicembre invece l’apertura è posticipata alle 15:30.

In Piazza della Repubblica poi i visitatori potranno trovare degli Igloo trasparenti e riscaldati dove poter ascoltare musica enogastronomici del territorio

Novità di quest’anno un itinerario attraverso i 5 Borghi della città contrassegnato da presepi

Aria di Natale a Terni

La stella Miranda

Terni natale

E come ogni anno, nonostante il temporale, è stata accesa anche la “Stella di Miranda“, si tratta di una grande installazione, che occupa una superficie di 30.000 metri quadri, costituita da qualcosa come 80 punti luce e 9 chilometri di cavi elettrici, che messi insieme danno vita al disegno di una grande cometa dal diametro di 105 metri e una coda che si estende per circa 350.

Luci di Natale

L’accensione della Stella Miranda ha dato il via anche all’accensione di tutte le luminarie artistiche del Natale di Terni. Un Natale fatto di video proiezioni, luminare e alberi di Natale, il più grande è quello che si trova in piazza Europa.

Accese anche le proiezioni in piazza Repubblica, piazza San Francesco, Largo Don Minzoni e piazza Solferino e la grande cometa, lunga 17 metri, di Piazza San Francesco.

Inoltre la novità impianto di filodiffusione e la creazione di un ambiente natalizio a Corso Tacito, Largo Elia Passavanti, Via Goldoni, Largo Villa Glori, via Mazzini, Piazza della Repubblica, Piazza Europa e Palazzo Spada. Non mancano poi le decorazioni artistiche luminose allestite lungo alcuni ponti del fiume Nera.

Mercatini di Natale a Terni

Per chi non può fare a meno dei mercatini di Natale a Terni vi aspetta un Christmas Village dove trovare i classi stand con sia prodotti di artigianato che eno-gastronomici. Per poi una serie di eventi correlati. Il mercatino lo trovate nel Il parco di via Muratori nelle giornate del  8-9, 15-16, dal 19 al 24 dicembre e 4-5-6 gennaio.

Un altro mercatino di Natale lo trovate, fino al 6 gennaio, in piazza Europa,

Natale ad Orvieto

Il Natale 2021 vede il ritorno dell’Albero di Luce nel Pozzo di San Patrizio, si tratta di un albero molto singolare creato da un fascio di luci che adorna le pareti del pozzo, che potrà essere ammirato – ogni fine settimana – dall’11 dicembre al 9 gennaio 2022, per l’occasione il pozzo avrà un orario di apertura prolungato, dalle 10 alle 18.  Ha già iniziato a brillare da qualche giorno la grande stella cometa in piazza Duomo, alta 7,30 e lunga 17 metri vanta oltre 32mila punti luce.

E dopo lo stop dello scorso anno torna anche il presepe nel pozzo giunto alla 32A edizione che sarà inaugurato nel complesso ipogeo del Pozzo della Cava nel quartiere medievale di Orvieto il 23 dicembre particolarità del presepe sono i personaggi a grandezza naturale molti dei quali animati da congegni meccanici il presepe della Cava sarà visitabile fino al 9 gennaio.

Ad Assisi il Natale di Francesco

Ad Assisi torna l’appuntamento è con “Il Natale di Francesco” che vedrà la città di Assisi trasformarsi in una sorta di Presepe immaginario, grazie a giochi di luce che andranno ad illuminare alcuni degli edifici simbolo della città. Se lo scorso anno il Presepe era composto da 50 statue in due diverse location, per il Natale 2021 Assisi raddoppia, con oltre 100 statue distribuite un po’ in tutta la città. Ci sarà anche un presepe vivente presepe che verrà messo in scena nel borgo di Armenzano, una frazione di Assisi, il 26 dicembre dalle 16.30 alle 19.

È stato donato dal comune di Castel Ivano (TN) l’albero di Natale della piazza inferiore della Basilica di San Francesco: è un abete bianco alto 15 metri addobbato con circa 40 mila luci a led.

Natale ad Assisi è anche una pista di pattinaggio, che accoglierà i pattinatori tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 – a Santa Maria degli Angeli e, per la gioia dei più piccoli, la casa di Babbo Natale al Palazzo Monte Frumentario (ingresso da via San Francesco) aperta dall’8 al 12 dicembre; dal 17 al 19 dicembre e dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Infine, fino al 10 gennaio sarà possibile ammirare il progetto di video mapping proiettato sulla facciata della Basilica Superiore di Assisi che, idealmente, sfonda le mura dell’edificio religioso, per portare all’esterno gli straordinari affreschi di Giotto e immergersi in una narrazione evocativa del Natale di san Francesco. Uno spettacolo al quale si potrà assistere tutti i giorni dalle 17 alle 22, con proiezioni che si susseguono a intervalli di 30 minuti. Uno spettacolo al quale si può assistere anche a distanza via streaming.

Natale in Umbria è anche tradizioni, folklore, musica ed enogastronomia

Tra i prodotti tipici che potete assaggiare in Umbria, e non solo a Natale, vi ricordo l’olio, il vino, i salumi, i tartufi, (ottimo condimento per gli strangozzi) e poi ci sono i dolci tipici del periodo: panpepato, pinoccate, rocciata, torciglione e molto altro.

2 thoughts on “Natale 2021 in Umbria, cosa fare e cosa vedere

  1. Pingback: MERCADOS DE NAVIDAD: 90 POSTS QUE AYUDAN PARA VIAJAR [5] | Viatges pel Món

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *