Nepal, come ottenere il visto

 
Per tutti i visitatori stranieri per entrare in Nepal è necessario un visto di ingresso, formalità non necessaria solo per i cittadini indiani.
 
Il visto si può richiedere anche in Italia, presso il consolato che ha sede a Roma. In alternativa si può richiedere anche in  arrivo a Kathmandù. Il visto che viene rilasciato è valido per un singolo ingresso nel Paese ed ha un costo di 30$. Questo significa che si risparmia 20$ rispetto a quello che si spenderebbe in Italia. La differenza sta però nel fatto che il visto richiesto prima di partire è valido per entrate multiple. Quindi fate bene i vostri conti, tutto dipende dal vostro itinerario di viaggio.
Per richiedere il visto in entrata servono una foto tessere ed un modulo che si scarica on line. Anche se in genere viene fornito direttamente a bordo del vostro aereo e se ciò non dovesse accadere, lo potete  si ritirare direttamente in aeroporto. Scaricarlo e compilarlo prima può essere utile per risparmiare tempo e soprattutto farlo più comodamente. Ogni volta che in aereo mi trovo a dover compilare il modulo devo cercare una penna, chissà perché in quel momento non la trovo mai, tirare fuori il passaporto per copiare i dati. Stessa cosa va fatta con i dati del volo.
A proposito di foto, portatene con voi  qualcuna in più. Possono sempre servire. Ad esempio se volete un’estensione alla validità del biglietto per la Durban Sqare di Kathmandu vi serve una tesserina con la foto. Senza contare che in caso di perdita del passaporto (vi auguro non vi succeda mai) avere già pronte le foto tessera è un piccolo grande vantaggio.
Comunque tornando al visto, se il vostro viaggio prevede una singola entrata in Nepal il modo più semplice, ed anche economico, è quello di farlo direttamente in aeroporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *