Ponte dell’Immacolata a Napoli

Il Natale è alle porte, e come ogni anno è annunciato dal tanto atteso giorno dell’Immacolata che nell’immaginario collettivo è come una sorta di apertura delle celebrazioni. L’8 dicembre, infatti, molte famiglie si preparano a fare l’albero o il presepe, e cominciano a fare le spese per i lauti pasti natalizi.
A parte le anticipazioni di come sarà il Natale, c’è anche chi vede questo ponte dell’Immacolata come una vera a propria festa, e approfitta dei giorni liberi per organizzare un piccolo break.
Meta turistica amata da Italiani e stranieri in egual misura, Napoli sotto Natale si riveste della magia della preparazione del presepe, particolarmente emozionante in Via San Gregorio Armeno, quartiere in pieno centro storico amato e frequentato da migliaia di turisti non solo sotto Natale, e da scolari, collezionisti e appassionati di arte religiosa.
Sebbene la tradizione del presepe a Napoli risalga al 1400 grazie ai fratelli Pietro e Giovanni Alemanno, con il più antico costruito nella chiesa di San Giovanni Carbonara, che è anche una delle opere d’arte più antiche dell’intera città, la tradizione attuale è maggiormente ispirata dall’arte del Settecento e dell’Ottocento in cui molto diffusa era la produzione di personaggi del presepe in terracotta.
In questo periodo in Via San Gregorio Armeno i turisti e gli amanti di queste tradizioni magiche e pittoresche potranno passare le giornate a girare da una bottega antica all’altra in cui abili maestri e artigiani mettono in mostra le loro creazioni. La varietà dei prodotti e dei personaggi è talmente ampia che anche chi è andato solo per una visita tornerà a casa con qualche pezzo in più per il presepe, anche perché basta qualche pastore, un cesto di frutta, un fiumiciattolo o qualche animale per arricchire la coreografia del presepe dell’anno scorso.
Il centro di Napoli è uno dei più grandi d’Europa, e la sua bellezza attira folle di viaggiatori. L’occasione dell’Immacolata è sicuramente perfetta per godersi uno dei più pittoreschi quartieri del Sud Italia in cui i visitatori potranno indugiare nei ristoranti, forni, pasticcerie impegnati a rendere le gite ancora più piacevoli con le prelibatezze di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *