Ricetta dello tsatsiki

Anche se l’autunno si sta avvicinando anche la ricetta di oggi è molto estiva, si tratta della celebre salsa tsatsiki una ricetta simbolo della cucina greca, tanto che lo troviamo anche in copertina nel libro La cucina greca. Sapori dal cuore del Mediterraneo

ricetta tsatsiki

Ricetta greca, ma lo tsatsiki è molto diffuso anche in Albania. Vi dico questo perché è proprio durante il mio recente viaggio in Albania che l’ho scoperta. Sia chiaro, non che non la conoscessi prima, ma semplicemente non avevo mai osato assaggiare lo tsatsiki e questo perché gli ingredienti di questa ricetta, ovvero aglio e cetriolo, fino ad ora erano stati per me un grosso ostacolo.

Sul terzo ingrediente fondamentale, ovvero lo yogurt greco, non avevo nulla da dire perché semplicemente lo adoro in tutte le sue forme (a proposito, date un’occhiata anche alla ricetta del labneh). Ecco perché durante il mio viaggio, con un po’ con diffidenza (nei confronti di aglio e cetriolo) e con un po’ di curiosità, ho provato ad assaggiarla e me ne sono innamorata.

Piatto di tsatsiki

Il mix di ingredienti dà come risultato una salsa fresca e delicata, ottima da mangiare con le patate fritte, polpette, un bel piatto di kolokithokeftedes o accompagnandolo altri piatti della cucina greca come i famosi souvlaki o i gyros, piatti dello street food greco per eccellenza! 

tsatsiki con birra e polpette

In ogni caso un piatto di tsatsiki può anche andare da solo, accompagnato con un po’ di pane arabo o, meglio ancora, di pita.

Ricetta dello tsatsiki

Quello dello tsatsiki è una ricetta veloce da preparare (esclusi alcuni tempi morti di riposo) e richiede pochi semplici ingredienti.

ingredienti ricetta tsatsiki

Ingredienti

  • 500 gr di yogurt greco
  • 1 cetriolo piccolo da 150 gr
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q.b.
  • 4 cucchiaini di olio extravergine
  • menta fresca (facoltativo)

Prepariamo lo tsatsiki

yogurt a colare

La prima cosa da fare è quella di mettere lo yogurt in un colino e far scolare il liquido in eccesso. Nel frattempo iniziate a grattugiare il cetriolo (buccia compresa) utilizzando un grattugia a maglie non troppo stette.

cetriolo grattugia

A questo punto va eliminata anche l’acqua di vegetazione che si produrrà in questa fase.  

Il liquido va eliminato per non compromettere il risultato finale. Fate scolare l’acqua di vegetazione del cetriolo per circa un’ora.

cetriolo grattugiato per lo tsatsiki

Adesso è il momento di pensare all’aglio. Per prima cosa sbucciate lo spicchio d’aglio ed eliminate l’anima interna. A questo punto schiacciate l’aglio con un pestello e semplicemente aiutandovi con una forchetta e un coltello fino a ridurlo in crema.

fasi di preparazione della ricetta dello tsatsiki

Fatte queste procedure preliminari non vi resta che unire insieme tutti gli ingredienti in una ciotola capiente: lo yogurt, la crema di aglio, i quattro cucchiaini di olio, i cetrioli tritati e il sale. Mescolate bene tutto. Ultimo tocco è l’aggiunta di un ciuffo di menta tritata, tocco finale, ma facoltativo. In alternativa alla meta potete mettere anche un po’ di aneto tritato, dipende dai gusti.

Prima mangiarlo è bene far riposare lo tsatsiki in frigo per qualche ora, affinché sia bene freddo e soprattutto si dia il tempo a tutti gli ingredienti di amalgamarsi bene, fondendo tra loro i diversi sapori in uno solo.

Come si conserva

coppetta di tsatsiki

La ricetta dello tsatsiki può essere preparata con qualche giorno di anticipo, ma anche in quantità per mangiarlo in più volte. Lo tsatsiki si conserva bene in frigo per circa 3 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.