Roma ed il Tevere preservato

Anima e simbolo di Roma, il Tevere, un tempo, chiamato “il biondo” è diventato negli ultimi decenni uno dei fiumi italiani maggiormente minacciati dall’inquinamento. Questo oltre che dai dati scientifici emerge anche dal pensiero comune. Ma ciò che più stupisce in tutto ciò è il sapere che solo a pochi chilometri a monte di Roma, tra Nazzano e Torrita Tiberina, il Tevere conserva ancora un tratto di grande bellezza, meta di visite naturalistiche. 

L’area è protetta dall’istituzione di una riserva naturale denominata “Nazzano, Tevere-Farfa. Nella riserva si può percorrere il tratto più bello del fiume grazie a un percorso di traversine in legno, che attraversa un bosco allagato e conduce nel canneto, dove si trovano capanni per il birdwatching.
Numerose aree attrezzate consentono di vivere intere giornate immerse in una natura stupefacente. Tra i milioni di turisti che ogni anno prendono voli per Roma, oltre ai monumenti, questo angolo di Tevere è un’occasione unica per riscoprire uno dei più importanti fiumi d’Italia. L’area protetta è curata da associazioni ambientaliste e dalla provincia di Roma

2 thoughts on “Roma ed il Tevere preservato

  1. Ciao tra pochi giorni anche noi saremo a Roma ,purtroppo il tempo a disposizione sarà veramente poco per cui non credo che riusciremo a visitare questo piccolo paradiso ,speriamo di riuscire a organizzare per il prossimo anno un'altra visita per conoscere meglio questa splendida città ,un saluto Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *