#terresienayoung è anche farsi coccolare alle Terme Sensoriali

Il nostro blog tour in Terra di Siena è stato anche un’occasione per farci coccolare dalle atmosfere delle Terme Sensoriali di Chianciano. Un’esperienza per me non nuova, ma sempre molto apprezzata… e questo lo sa bene chi come me ogni tanto fugge dal caos di Roma per regalarsi tre ore e mezza di puro relax all’insegna dei quattro elementi. Sì, perché il salone sensoriale non punta solo sull’acqua, ma anche su terra, aria e fuoco. 

Quattro elementi per regalare tante sensazioni, il tutto attraverso la scelta di quattro diversi tipi di percorsi studiati da esperti di naturoterapia: rilassante, energizzante, depurativo e riequilibrante. Ognuno può scegliere quello che ritiene più adatto. Un percorso che si muove tra i quattro elementi e mette a disposizione venti diversi trattamenti.

 

Questa volta, purtroppo, il tempo a disposizione era veramente poco, il programma del tour piuttosto ricco e così, sopo una visita al salone ci siamo lasciati trasportare dalle atmosfere del salone. Sono partita con il percorso rilassante, ma alla fine mi sono così rilassata che ho trascorso tutto il mio tempo nella zona “Acqua”: prima la camminata nel fiume, poi le docce sensoriali che coniugano acqua, profumi e suoni, le varie vasche idromassaggio, la vasca salina e ancora la vasca sensoriale dove la musica arriva da altoparlanti posti sotto la superficie dell’acqua.
Ancora acqua con le docce di contrasto e per finire un lungo relax a base di tisana. Per finire, ma solo perché le lancette implacabili dell’orologio hanno detto stop. Era ora dell’ultima doccia e di uscire…. ma qualcuno non ha voluto perdersi una passaggio energizzante sotto la piramide… a malincuore siamo usciti. Volete sapere però com’è andata veramente a finire? Ho già prenotato un weekend per ottobre. Ho deciso nuovamente di festeggiare il mio compleanno alle Terme Sensoriali!
 
Ci sono ancora tutte le saune da fare, i fanghi e soprattutto la stanza del buio interiore e la cromoterapia per il riequilibro dei chakra.
 
La prossima volta però voglio cambiare. La provincia meridionale di Siena è un condensato di terme, la maggior densità di centri termali d’Italia…. allora perché fermarsi ad uno solo? Li voglio provaretutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *