Vacanze low cost ad agosto, 15 idee per spendere poco

Fare delle vacanze low cost, in Italia o all’estero, spendendo poco ad agosto non è impossibile. Certo che è troppo facile dire che per non spendere tanto andrebbe preferita la bassa stagione, io invece vi dico che con qualche accorgimento delle vacanze low cost sono possibili anche in alta stagione.

vacanze low cost ad agosto dove andare

Purtroppo c’è chi può viaggiare solo in luglio o agosto e non ha molto scelta. La buona notizia è che anche ad agosto è possibile fare delle vacanze senza spendere troppo, basta scegliere una destinazione low cost e con questo post voglio suggerirvi alcune mete possibili.

A volte il low cost può essere relativo, ma in ogni caso parliamo di vacanze abbastanza convenienti per partire ad agosto con serenità. Ho selezionato 10 destinazioni, tra Italia, Europa e altre 5 resto del mondo dove si può andare anche in agosto con tariffe low cost. Se avete altri suggerimenti potete dire la vostra nei commenti.

Come risparmiare sull’assicurazione viaggio

Viaggiare low cost non significa risparmiare su tutto, ci sono alcuni passaggi che non vanno evitati, primo fra tutti quello di stipulare un’assicurazione.

Se non vi succede nulla potete anche considerare la spesa (che poi non è mai molto alta) come soldi persi, ma in caso contrario trovarsi senza assicurazione può costarvi davvero molto caro.

Sbaglia chi pensa che l’assicurazione viaggio vada fatta solo quando si viaggia fuori dall’Europa, perché tanto siamo coperti dalla tessera sanitaria. Quello che non si valuta è che non sempre tutto si risolve con un’aspirina o la guardia medica. In viaggio possono esserci degli imprevisti che possono comportare spese importanti e non parlo solo di spese mediche.

assicurazione thailandia

Quindi ricordatevi sempre di includere questa piccola spesa che può mettervi al sicuro in diverse situazioni. Io vi consiglio l‘Assicurazione viaggi Heymondo che, per il singolo viaggio, copre, tra le altre cose, spese mediche fino a 10.000.000 euro, le spese per un eventuale rientro sanitario, fino a 3.000€ in caso di furto e danneggiamento del bagaglio e la stessa cifra anche per eventuale annullamento del viaggio e infine la copertura Covid. Grazie ad una convenzione con il mio blog a tutti i miei lettori viene garantito sempre uno sconto del 10%. Inoltre chi viaggi in gruppo o in famiglia ha diritto anche ad un ulteriore 15% di sconto.

10 mete per vacanze low cost in Italia ad agosto

Perché parlare di vacanze economiche a marzo? Semplice, perché se si vuole programmare delle vacanze low cost ad agosto è importante muoversi per tempo, soprattutto per la ricerca dell’alloggio. Per treni e aerei, se il prezzo al momento non vi soddisfa a pieno, si può provare ad aspettare e sperare di cogliere al volo una promozione che consente di risparmiare, meglio sbrigarsi invece per eventuali biglietti di pullman low cost.

Donna al mare

Anche se il modo migliore per muoversi in Italia è l’auto, per chi sceglie di fare delle vacanze low cost in luglio-agosto una valida alternativa è sicuramente il trasporto pubblico, primi fra tutti treno e pullman. Non tralasciate però l’idea di usare l’aereo, anche in alta stagione non è escluso che riusciate a trovare tariffe molto economiche, grazie alle promozioni delle compagnie low cost, Importante e approfittare delle tariffe più convenienti al volo, aspettare potrebbe significare pagare molto di più.

vacanze low cost ad agosto on the road

Avere un’auto al seguito consente di muoversi più liberamente ed esplorare i dintorni, ma in ogni caso, organizzandosi bene si può fare quasi sempre la stessa cosa usufruendo del trasporto pubblico locale

Campania – Cilento

agosto in Cilento spendendo poco

Il Cilento è senza dubbio una delle destinazioni low cost dove trascorrere le vacanze in Italia, anche in agosto. Siamo in Campania, per la precisione in provincia di Salerno. Qui non manca davvero nulla, dalla bellezza del paesaggio a mare di località come Palinuro e Marina di Camerota da far invidia a quello di molte zone più rinomate dello stivale.

Escursioni in barca

Località che offrono anche la possibilità di fare escursioni in barca a prezzi molto contenuti, come il caso di Marina di Camerota dove il giro in barca nella Baia degli Infreschi, tra calette e grotte tra le più belle del Tirreno ha un costo di appena 20 euro.

O un giro in barca di mezza giornata lungo la Costa del Cilento visitando luoghi magici e ricchi di leggende, come l’isola di Licosa, Punta Tresino o Punta Pagliarolo. In questo caso il tour ha un costo di 50 euro e include la colazione o un aperitivo

Paestum

Il Cilento è anche ricco di storia, basti pensare ad esempio ai siti archeologici di Paestum e Velia e ancora al Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, la Certosa di Padula, tutte bellezze assolute che fanno parte della lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco.

Fare trekking in Cilento

A questo si aggiunge una rete di sentieri per chi, anche in vacanza, ama camminare e vuole cimentarsi in un bel trekking lungo la costa cilentana o provare di cimentarsi in una o più delle otto tappe del cammino di San Nilo, che va da Sapri a Palinuro coprendo una distanza complessiva di 103 Km, passando per 14 borghi. A tutto questo si aggiunge ottimo cibo.

Cosa mangiare in Cilento

Tra i prodotti tipici segnalo il Caciocavallo podolico, che è un formaggio stagionato che viene prodotto solo in alcuni periodi dell’anno con il latte delle vacche podoliche, che trascorrono tutta la vita al pascolo. Sempre restando tra i prodotti caseari c’è il Cacioricotta, che viene prodotto principalmente con latte di capra, e con altri tipi di latte (pecora e mucca) e che ha un aspetto a metà  tra il formaggio e la ricotta.

Non mancano poi ottimi vini DOC tra bianchi, rossi, rosati. Tra i piatti tipici da assaggiare in una vacanza in Cilento ci sono i cavatelli al ragù, si tratta di un primo piatto che prende il nome dal fatto di essere realizzata, o meglio cavata, con le dita partendo da tocchetti di pasta fresca.

Tra i piatti vegetariani segnalo la Ciambotta, un piatto a base di verdure (patate, melanzane, pomodori, peperoni) e piante aromatiche e i Cicci ammaretati, ancora un piatto della tradizione contadina, si tratta di una zuppa di legumi che veniva preparata con le rimanenze di ceci, lenticchie, mais, frumento, fagioli e non ultime le castagne

Sembra quasi incredibile che, nonostante tutte queste caratteristiche, il Cilento non sia ancora stata presa d’assalto dal turismo di massa.

Come arrivare in Cilento

Il Cilento è raggiungibile in treno con Italo con collegamenti diretti da Torino, Milano, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno e con Il Frecciarossa da Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli con treni che da Salerno proseguono fino a Sapri. Inoltre dal venerdì alla domenica il Frecciarossa raggiunge anche le stazioni di Agropoli-Castellabate, Vallo della Lucania-Castelnuovo, Pisciotta-Palinuro e Centola-Palinuro-Marina di Camerota.

Puglia – Rodi Garganico

Per chi viene in auto Rodi Garganico ha il vantaggio di trovarsi sul promontorio del Gargano, nella parte più settentrionale della Puglia, subito dopo i laghi di Lesina e Varano, quindi più facilmente raggiungibile. Rodi Garganico non è solo una bella località di mare, ma è anche un centro abitato piuttosto vivace, con stradine e piazze dove passeggiare e rilassarsi dopo la giornata di mare. Durante il mese di agosto poi non mancano eventi gratuiti – o comunque low cost – che allietano chi ha scelto di trascorrere le vacanze qui, prima fra tutte la festa di San Rocco.

vacanze low cost ad agosto in Puglia

Cosa vedere a Rodi Garganico

Rodi Garganico conserva le caratteristiche di un antico borgo marinaro con le abitazioni edificate le une accanto alle altre, questo a scopo difensivo, perché si sa, un tempo il pericolo arrivava dal mare. Da visitare il Santuario della Madonna della Libera e il Convento dei Cappuccini che si trova lungo la strada che conduce a San Giovanni Rotondo.

Rodi Garganico

Altro vantaggio è quello di essere un buon punto di partenza per visitare alcune località vicine, come Lesina o spingersi ad esplorare il promontorio del Gargano in barca per scoprire la ricchezza della sua costa e prime fra tutte la varietà delle sue grotte marine.

gargano

Tra le altre mete raggiungibili ci sono il santuario di Monte Sant’Angelo, che si trova sulla linea di San Michele, la Foresta Umbra e le Isole Tremiti, il traghetto parte direttamente dal porto di Rodi Garganico.

Cosa mangiare a Rodi Garganico

A Rodi Garganico, e più in generale sul Gargano, si mangia dell’ottimo pesce.

Tra i prodotti tipici troviamo, anche qui, il  caciocavallo podolico e dell’ottima mozzarella di bufala. Ottime anche le olive di Vieste e il pane di Monte Sant’Angelo, non è una semplice pagnotta: è un vero e proprio monumento che viene prodotta nei forni locali. A proposito di prodotti da forno da non perdere la pizza rodiana condita con pomodoro fresco aglio e formaggio, le pettole, ovvero pasta di pane che viene fritta nell’olio bollente e accompagnata con del vincotto ai fichi,  il calzone garganico farcito con cipolle uvetta e acciughe, sarebbe tipico della Pasqua, ma si mangia tutto l’anno e poi le raratura chiocciole di pasta di pane cotte al forno e aromatizzate con semi di finocchio. E per finire, siamo in Puglia, non possono mancare i taralli e le orecchiette.

Come arrivare a Rodi Garganico

In auto si percorre l’autostrada  A-14 Bologna/Taranto con uscita a Poggio Imperiale, per poi proseguire con la SS693, quindi la provinciale SP51 e infine la SS89 fino a Rodi Garganico.

Chi invece preferisce muoversi con il trasporto pubblico può utilizzare il treno fino alla stazione di Foggia e da qui proseguire con i Bus delle ferrovie del Gargano fino in città.

Vacanze low cost in Basilicata

La Basilicata offre al viaggiatore di agosto mare e montagna a tariffe molto economiche. La regione si affaccia su due mari, da una parte il Tirreno con la bellissima Maratea che si apre nel Golfo di Policastro, dall’altra il mar Ionio con Policoro. La regione accontenta anche chi preferisce la montagna che può contare su Campitello Matese.

vacanze low cost ad agosto in Basilicata

Cosa fare in Basilicata

Maratea è arroccata sulla montagna dominata dalla statua del Redentore, il suo centro storico ha le caratteristiche del borgo medievale con vicoli stretti e antiche case. Chi viene a Maratea in estata lo fa soprattutto per il mare. Prendete nota, le spiagge più belle sono quelle di Acquafredda, di Santa Teresa, la spiaggia nera di Cala Jannita e la spiaggia di Fiumicello. A Maratea trovate non solo stabilimenti, ma anche tratti di spiaggia libera

Non solo mare a Policoro dove prendere il sole e praticare sport acquatici, questa località ospita anche l’oasi WWF del Bosco del Pantano che rappresenta ciò che resta di un’antica foresta di latifoglie che un tempo contrassegnava il paesaggio della costa ionica. Qui è possibile fare escursioni guidate, passeggiate in bici o a cavallo e non solo. Tra le opportunità che offre, infatti, c’è anche quella di partecipare ad un campo WWF di volontariato, dove si coniuga una vacanza vera e propria con attività di salvaguardia dell’ambiente. Prezzi per il 2023 non sono ancora usciti, ma lo scorso anno per una settimana ad agosto si spendevano 490 euro, cifra che includeva vitto, alloggio, escursioni in programma (inclusa una in barca per avvistamento cetacei), cappello, sacca e maglietta oltre alla possibilità di praticare nel tempo libero bicicletta, canoa, tiro con l’arco, beach volley e beach soccer.

Campitello Matese è una località montana situata ad un’altitudine di 1450 msl, se qui in inverno si scia, l’estate ci si dedica a tante attività all’aria aperta: trekking, mountain bike, passeggiate a cavallo. Campitello Matese è anche un buon punto di partenza per visitare i dintorni: siti archeologici come Pietrabbondante o Sepino

Come arrivare in Basilicata

Maratea si raggiunge facilmente in treno, è infatti servita sia da Italo, sia da Trenitalia. Meno facile arrivare in pullman a differenza di Policoro che al contrario è raggiungibile anche con i bus Flexibus e Itabus. Chi invece va a Campitello Matese in treno deve scendere alla stazione di Stazione di Bojano e poi proseguire in bus. In ogni caso è consigliato scegliere l’auto per avere maggiore indipendenza in fatto si gite ed escursioni.

Veneto – Altopiano di Asiago

Restiamo in montagna, ma questa volta spostiamoci a nord, per l’esattezza in Veneto, nell’altipiano di Asiago, sulle Prealpi vicentine a 1000 metri di altitudine. Non molti, ma abbastanza per garantire ai viaggiatori la giusta temperatura per combattere l’afa delle città in agosto.

Asiago VACANZE LOW COST IN VENETO AD AGOSTO

Questa è la località perfetta per chi, come me, ama camminare nella natura. Questa località offre infatti molte opportunità per fare trekking scegliendo sentieri più o meno impegnativi, alcuni dei quali includono percorsi legati alla Grande Guerra. Chi invece preferisce pedalare trova diversi percorsi da percorrere anche in bicicletta. Se non avete con voi la bici si può tranquillamente noleggiare, la scelta è ampia e va dalle classiche mtb muscolari alle bici elettriche. Non mancano poi itinerari percorribili anche a cavallo e la possibilità di praticare rafting.

Quando si dice Asiago, la prima cosa che viene in mente è il formaggio omonimo, ecco allora che tra le attività possibili c’è anche quella di degustare non solo questo formaggio, ma anche altri prodotti di malga.

Come arrivare ad Asiago

Come prima cosa vi dico subito che qui il treno non arriva, anche se volendo si possono raggiungere le stazioni di Vicenza, Bassano del Grappa e Thiene e poi proseguire in bus. Oppure arrivare direttamente in pullman, ovviamente dipende da dove partite. L’auto rimane comunque il mezzo più comodo, anche per spostarsi per eventuali escursioni nei dintorni, che siano esse altre località montane della regione che le città venete: con circa un’ora di auto si arriva a Vicenza e con meno di un’ora e mezza si è a Padova. Da qui poi, si può raggiungere rapidamente anche Venezia.

Sicilia low cost

Tra le destinazioni low cost per vacanze in agosto c’è anche la Sicilia, basta avere l’accortezza di non scegliere di soggiornare nelle località più rinomate, come ad esempio Taormina, già fermandosi nelle vicine Fiumefreddo o Giardini di Naxos, che distano una ventina di chilometri, qui si trovano prezzi più accessibili e un mare altrettanto bello.

Mondello

Fare l’elenco delle mete low cost in Sicilia sarebbe lungo, sappiate che ad agosto non avete che l’imbarazzo della scelta, dalle gradi città come Catania e Palermo, a località più raccolte come Avola, Licata o Cefalù. Meno low cost sono le isole, soprattutto ad agosto, però se optate per Lipari piuttosto che Panarea troverete dei prezzi sicuramente molto più accessibili.

Cosa fare ad agosto in Sicilia

In Sicilia ad agosto si può fare davvero tutto spendendo poco, dalle attività balneari agli sport acquatici, partecipare alle tante sagre, fare escursioni nell’interno, salire sull’Etna (ma copritevi bene, perché l’escursione termica si sente), perdersi tra le sue città d’arte e i tanti siti archeologici che ci ricordano la lunga storia dell’isola e non ultimo assaggiare le tante specialità gastronomiche, dai pistacchi alle mandorle, dalla cioccolata alle granite, per non parlare poi dell’incredibile offerta di street food.

Come arrivare in Sicilia

La Sicilia si raggiunge facilmente anche pullman e in treno notturno, soluzione che abbatte i costi e che consente guadagnare i tempi. Chi viaggia in auto invece può optare per un traghetto con partenza da Civitavecchia, Livorno, Genova o Napoli o in alternativa raggiungere la Sicilia direttamente in auto. Per chi sceglie poi di lasciare l’auto a casa anche l’aereo, Volete un esempio? Il giorno di Ferragosto si va da Roma a Palermo con Ryanair si paga poco più di 24 euro.

Sardegna low cost

mare sardegna ombrellone

E ora andiamo in Sardegna, già vi sento che ridete. Come è possibile Sardegna low cost e per di più ad agosto? Nulla è impossibile, certo non vi suggerisco la Costa Smeralda, quella sicuramente è esclusa, ma ci sono altre località che sono del tutto accessibili. Basta infatti allontanarsi un po’ dalle zone più blasonate ed ecco che la Sardegna, pur non sembra più una destinazione proibitiva.

sardegna mare visto dalla grotta

Inevitabilmente incidono i costi per arrivare, ma scegliendo le date giusta un volo ad agosto per Cagliari può costare anche 30 euro. Diverso è il discorso per i traghetti, bisogna stare con gli occhi ben aperti pronti a cogliere le offerte che vengono promosse dalle compagnie navali. Ad esempio con Corsica Ferries i soci Corsica Club (se non siete iscritti lo potete fare prima di prenotare) hanno diritto ad uno sconto di 50 euro utilizzando entro l’11 aprile il codice sconto 696014 – PRIMA per viaggiare fino a tutto il 2023, qui tutti i dettagli

Tra le destinazioni meno care c’è  Sant’Antioco con le sue casette colorate e il porticciolo, una piccola isola tutta scoprire con una visita guidata che parte dal lungomare per andare ad esplorare la sua storia che affonda radici tra i fenici. O ancora la città di Cagliari che, a breve distanza ha non solo delle spiagge molto belle, ma anche siti archeologici, non ultimo il nuraghe di Barumini che è patrimonio Unesco (l’unico della Sardegna) o ancora la Giara di Gesturi con i suoi cavallini selvaggi. Per non parlare poi dell’entroterra, si perché la Sardegna non è solo mare!

Marche – Gabicce, mare e monte

Gabicce si trova nelle Marche, è il comune più settentrionale della Regione ed è situato proprio ai confini con l’Emilia Romagna e rappresenta l’ultima propaggine della costa romagnola.

Chi sceglie di fare una vacanza in questa zona anche diverse opportunità di fare diverse gite giornaliere come ad esempio al borgo medievale di Gradara, che dista appena 5 km, oppure a San Marino e alla città di Urbino, entrambe raggiungibili in circa 45 minuti di auto.

Gabicce Mare

Gabicce Mare è tutta da vivere a piedi passando facilmente dal lungomare – con le spiagge e il porto – al centro tra negozi, caffè e ristorantini all’aperto dove rilassarsi dopo le giornate di mare

Gabicce Mare si affaccia sulla Baia degli Angeli ed offre belle spiagge di praticare sport acquatici e da spiaggia. Una zona particolarmente apprezzata da chi pratica windsurf è la spiaggia libera Sottomonte che per tutta l’estate offre le condizioni di vento ideali per praticare questo sport.

Molto amata anche dagli appassionati di bicicletta che qui possono pedalare in sicurezza lungo la strade panoramiche che collega Gabicce Mare con Gabicce Monte. Inoltre da Gabicce Mare si può raggiungere facilmente ponte mobile pedonale e ciclabile.

Gabicce Monte

Gabicce Mare si trova alle propaggini di Monte San Bartolo, dove si trova Gabicce Monte. Località che dista circa tre chilometri e può essere raggiunta in auto o con una bella escursione a piedi o in bicicletta. Monte San Bartolo è un parco naturale con una riserva naturale dove percorrere diversi sentieri a piedi, a cavallo e – per i più allenati – in bicicletta.

Gabicce è raggiungibile in treno grazie alla linea Bologna – Ancona con fermata alla stazione di Cattolica – San Giovanni – Gabicce

Abruzzo – Ortona

Il litorale di Ortona mette d’accordo sia chi ama la spiaggia sabbiosa, sia chi preferisce insenature e scogliere. Ortona si trova in Abruzzo, in provincia di Teramo e offre ai vacanzieri 20 km di costa che alterna lidi attrezzati a spiagge libere, sabbia e roccia. Le spiagge più belle sono Lido Riccio, la spiaggia di Punta Ferruccio, quella di Lido Saraceni e di Punta dell’Acquabella, il nome è tutto un programma.

La sera poi ci si può rilassare e divertire in molti dei beach bar che, dopo il tramonto, organizzano aperitivi e feste sulla spiaggia.

Cosa vedere ad Ortona

Non solo mare e spiaggia, Ortona ha anche un bel centro storico che conserva il suo antico aspetto medievale dove passeggiare vicoletti ed edifici del XIII secolo. Tra gli edifici di maggiore interesse c’è il Castello Aragonese a pianta trapezoidale, che sorge su un promontorio a picco sul mare, considerato il simbolo della città.

Per gli amanti dell’arte da visitare anche il Museo di Arte Contemporanea ospitato a Palazzo Farnese, un edificio del XVI secolo tra i più importanti di Ortona.

Come arrivare ad Ortona

Ortona è facilmente raggiungibile sia in auto percorrendo l’autostrada A14 con uscita ad Ortona. La città dispone anche di una stazione ferroviaria. Ad Ortona si può anche arrivare in pullman utilizzando la linea low cost Flexibus o in alternativa Itabus, ma solo fino a Pescara e da qui in treno in un quarto d’ora si arriva a Ortona.

Calabria low cost

Ultima destinazione low cost ad agosto è la Calabria. Escludendo, anche in questo caso, le località più blasonate anche la Calabria può offrire opportunità di fare vacanze a low cost anche in luglio-agosto, una scelta perfetta che include tanto il mare quanto la montagna.

Calabria  low cost ad agosto

Una vacanza in Calabria in estate può essere relax in spiaggia, ma anche occasione per fare delle belle escursioni. Per questo motivo il consiglio è quello di venire in auto in modo da potervi spostare agevolmente sia da una spiaggia all’altra, sia alla ricerca di borghi e città da visitare.

Quattro le località che vi suggerisco, tre al mare e una in montagna:

San Nicola Arcella

Situata sulla costa tirrenica, in quella che è nota come Riviera dei Cedri troviamo la località di San Nicola Arcella che alterna spiaggia bianca e sabbiosa con zone rocciose, come la baia dove si trova la grotta dell’Arcomagno, con un grande arco naturale che gioca con la luce e dona all’acqua del mare dei riflessi molto suggestivi o ancora la Grotta del Saraceno al cui interno si trova una sorgente di acqua dolce. 

calabria low cost

Come arrivare a San Nicola Arcella

In auto si percorre l’autostrada A3 (la Napoli – Reggio Calabria) con uscita a Lagonero. Da qui si prosegue con la sulla SS 18 per una quarantina di chilometri seguendo le indicazioni per Praia a Mare e San Nicola Arcella. Chi si muove in treno deve raggiungere la stazione di Praia e poi proseguire in bus


Gioiosa Jonica

Gioiosa Ionica, o meglio Marina di Gioiosa Ionica – sulla Costa dei Gelsomini – vanta delle belle spiagge sabbiose e attrezzate e fondali tranquilli, il che la rende molto adatta soprattutto alle famiglie con bambini.

Tra le cose da vedere a Gioiosa Jonica c’è l’antico abitato racchiuso dalla cinta muraria, in parte utilizzata in passato come base d’appoggio per la costruzione di edifici più moderni. Il castello normanno (XIII secolo sec) che si innalza su quello che è il punto più alto della rocca che sovrasta il paese e un complesso di ruderi di epoca greco-romana, datati tra il II e il III secolo d.C. che tra le cose più interessanti una grande cisterna ipogea a tre navate.

mare sardegna

Ad agosto qui si celebra, oltre alla festa di San Rocco, la sagra del Pezzo duro’, il del gelato gioiosano una sorta di lingotto gelato che viene consumato tagliato in varie porzioni.

Roccella Jonica

A circa una decina di chilometri da Marina di Gioiosa Ionica troviamo Roccella Ionica, una località bandiera blu dove è possibile trovare sia spiagge libere che attrezzate.
Sila

Sila

La Calabria non è solo mare, al contrario la gran parte del suo territorio è occupato da montagna e collina. Tra le destinazioni low cost per l’estate in Calabria c’è la Sila. A questa destinazione ho dedicato in particolare due post, uno con le 10 cose da fare sulla Sila, al quale vi rimando, anche se alcune di queste attività sono prettamente invernali, e un altro dedicato alla sua offerta enogastronomica

Lazio – San Donato Val di Comino

La decima e ultima località è San Donato Val di Comino, in provincia di Frosinone.

San donato val di comino

Quindi niente mare, ma tanta natura, sì perché non solo si trova a 728 mt di altitudine, ma anche all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Una destinazione perfetta per chi ama praticare sport all’aria aperta. Il paese medievale di San Donato Val di Comino è un perfetto punto di partenza per una serie di escursioni, non solo nel versante laziale del parco, ma che consente anche di spingersi verso quello abruzzese. Non solo trekking, in zona si possono praticare diversi sport, dall’arrampicata al parapendio e ancora escursioni a piedi e in bicicletta.

Nei dintorni di San Donato Val di Comino è inoltre possibile visitare diverse località come il lago di Posta Fibreno, borghi medievali come Atina o ancora il bosco di Forca d’Acero, in inverno frequentato dagli appassionati di sci di fondo e in estate dai cicloturismo.

San Donato Val di Comino offre a tutti i buongustai una serie di prodotti tipici della Ciociaria dai formaggi ai salumi. Il formaggio più rappresentativo di questo territorio è  la “marzolina”, un piccolo formaggio che è anche un presidio Slow Food.

Tra i piatti tipici tradizionale ci sono il “cip ciop“, a base di zucchine, patate, uova e peperoni e la a “cipollata con formaggio, uova e cipolle.

Come arrivare a San Donato Val di Comino

San Donato Val di Comino è facilmente raggiungibile in auto tramite l’Autostrada A1. Per chi arriva da nord l’uscita è quella di Frosinone e da qui si prosegue con la Superstrada in direzione  Sora – Alvito – San Donato, chi arriva da Sud invece può uscire a Cassino e da qui si prosegue per Sora lungo la Statale per Forca d’Acero. Cassino è anche la stazione ferroviaria di riferimento per chi arriva in treno, viaggio poi che prosegue fino a San Donato Val di Comino in bus pubblico Cotral.

Altre 5 destinazioni low cost, ma estere

Per le destinazioni più lontane è necessario riuscire a cogliere al volo le offerte della varie compagnie aeree e comunque avere una certa flessibilità nelle date di partenza, a volte basta spostare di uno o due giorni la data di partenza per avere delle tariffe molto più basse.

Albania

L’Albania è un Paese che si è aperto al turismo relativamente di recente, ma gli italiani lo hanno scoperto subito. Il consiglio è quello di andare prima possibile prima che diventi una destinazione di massa e i prezzi salgano vertiginosamente.

Albania low cost

L’Albania ha tantissimo da offrire al viaggiatore: uno splendido mare, siti archeologici molto importanti, città e aree naturali. I prezzi Sono molto bassi sia per gli alloggi, molto conveniente affittare degli appartamenti, anche per una sola notte, i ristoranti sono economici e la benzina non è eccessivamente cara. Unico neo, forse, sono le spiagge attrezzate, sempre troppo affollate, soprattutto ad agosto, e non esattamente low cost. In ogni caso è sempre possibile scegliere delle spiagge libere, per sapere quali sono le più vicine basta chiedere agli abitanti, gli albanesi sono molto ospitali. Su come organizzare un viaggio in Albania vi ho già parlato, quindi non mi dilungo oltre, se volete approfondire l’argomento seguite il link.

Valencia

Valencia

Andare ad agosto in Spagna è sicuramente una buona scelta, tra le varie città vi segnalo Valencia, una è una destinazione low cost tutto l’anno, perfetta per tutti, dai giovani alle famiglie con bambini. La città si raggiunge in metropolitana direttamente dall’aeroporto. Io consiglio di scegliere un alloggio vicino alle fermata di Xativa o Colon. Da qui il centro storico è vicinissimo e si raggiunge a piedi in pochi minuti, però essendo fuori dalle mura i prezzi sono più bassi. Inoltre siete vicino anche alla stazione ferroviaria e questo vi può essere utile nel caso decidiate di fare una gita nei dintorni. Valencia si gira quasi tutta a piedi e dove non si arriva camminando (come ad esempio alla Ciutat de les Arts i les Ciències o al Poroto Luna Rossa e alla spiaggia) ci sono sempre tram e metropolitane disponibili. I biglietti per l’acquario (che è il più grande d’Europa) si possono acquistare on line, anzi è vivamente consigliato.

Valencia è una città universitaria e anche se ad agosto tende un po’ a spopolarsi, rimane una destinazione molto adatta ai giovani. Valencia è servita, tramite Vueling e Ryanair da voli low cost. Decisamente low cost anche il cibo, sia se si sceglie di mangiare street food, sia di sedersi al ristorante. A proposito di ristorante, non dimenticate di mangiare una paella, piatto tipico spagnolo, ma soprattutto di Valencia.

Grecia

Per chi agosto significa soprattutto mare, spesso sceglie di trascorrere vacanze low cost in Grecia. A voli la scelta tra le circa 1400 isole greche. Dovete solo fare attenzione a non scegliere quelle più rinomate come Mikonos o Santorini.

barca grecia

Sicuramente bellissime, ma anche molto care e affollate. molto meglio optare per isole come Symi, Kos, Thassos o ancora Kythera e ancora la Penisola Calcidica

Slovacchia

Bratislava, la capitale della Slovacchia è una delle capitali europee più economiche d’Europa. La città non è molto grande, ma è comunque ricca di cose da vedere, molte delle quali si trovano in centro città.

Bratislava

Bratislava è anche un ottimo punto di partenza per scoprire questo Paese che vanta qualcosa come 14 Parchi Nazionali e numerose aree protette, villaggi tradizionali, da non perdere quello di Čičmany, un vero e proprio museo di architettura popolare all’aria aperta, con le case che sembrano ricamate. La Slovacchia è anche ricca di castelli, tra i più grandi d’Europa e una straordinaria offerta termale a prezzi davvero competitivi. Importante sapere anche che a molte cure termali in Slovacchia è possibile accedere in convenzione con il SSN, il che consente – al ritorno – di ottenere un rimborso delle spese sanitarie sostenute.

Come arrivare in Slovacchia

La città di Bratislava è facilmente raggiungibile in areo, anche con voli low cost, direttamente dall’Italia. In alternativa si può scegliere di volare su Vienna e da qui raggiungere la vicina Slovacchia. A Bratislava potete partecipare a un free tour di due ore oppure fare un giro con il trenino turistico della città (con audioguida in italiano)

Thailandia

Un’altra meta internazionale, questa volta addirittura extraeuropea, dove trascorrere vacanze low cost ad agosto è la Thailandia. Il Paese del sorriso ha una bella offerta di alloggi a prezzi molto concorrenziali e anche i vari servizi hanno prezzi molto accessibili.

Thailandia

Un viaggio in Thailandia è tutto: città, cultura, massaggi, templi, natura, ottimo cibo, mare, contatto con la popolazione. Tra le varie esperienze che consiglio c’è quella di provare un soggiorno presso una comunità locale, a diretto contatto con gli abitanti, un soggiorno fatto di esperienze. Io nel mio ultimo viaggio in Thailandia sono stata ospita del villaggio della comunità di Ban Nam Chiao, che si trova nella provincia di Trat, vicino al confine con la Cambogia, nella Thailandia centrale.

Anche se il mese di agosto non è esattamente il massimo per un viaggio in Thailandia, per via dei monsoni, devo dire che si visita comunque bene, in genere le piogge sono solo degli improvvisi scroscioni nel pomeriggio e poi tutto torna sereno. Se partite ad agosto e cercate anche il mare, tra l’altro splendido, ricordate che in estate dovete scegliere le isole del Golfo di Thailandia, qui il clima è decisamente migliore rispetto a quello del Mar delle Andamane (consigliato invece per le vacanze invernali). Le isole sono tante, anche in questo caso per una vacanza più a buon mercato meglio scegliere isole meno frequentate, ma non per questo meno belle, rispetto ad esempio a Koh Samui che è la più turistica. Koh Samui ha il vantaggio di avere l’aeroporto, ma una volta atterrati, volendo, è possibile spostarsi in traghetto verso altre isole.

Con la pandemia sono stati chiusi i voli diretti verso la Thailandia, presto, si spera verranno ripristinati, nel frattempo i prezzi per i vari collegamenti sono un po’ saliti. In ogni caso cercando bene si riescono a trovare voli a prezzi più accessibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *