Perché scegliere un viaggio organizzato di gruppo

Non serve che io vi dica quanto ami viaggiare, questo lo sapete già. Ci sono periodi dell’anno, come questo – con le vacanze di Natale alle porte – che la voglia di partire si fa sempre più forte.

Simo in viaggio

A frenarmi nei viaggi, almeno in passato, spesso è stato il fatto che questa mia passione non fosse condivisa dai miei amici. Sarei voluta partire, ma mi dicevo: dove vai da sola? Ora, sia chiaro, io non ho niente contro chi viaggia da solo, ma non è il mio genere. Questo però non significa che non si possa partire lo stesso in gruppo.

viaggio in gruppo tramonteo

Poco importa che sia un gruppo di amici o di sconosciuti. Questo non è solo il mio pensiero e forse anche per questo sono nati tour operator, come ad esempio WeRoad, che hanno colto questa esigenza comune ed hanno stilato dei programmi di viaggio che mettono insieme i viaggiatori. Il risultato è quello di offrire a tutti la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio di gruppo.

viaggio in gruppo in montagna

Una delle cose che sorprende è come bastino pochi giorni per creare un forte spirito di gruppo ed è così che quelli che fino a poco tempo prima erano perfetti sconosciuti si trasformano in amici. Amicizie che spesso durano nel tempo e talvolta finiscono sull’altare e durano tutta la vita.

coppia

Se, come dice Marcel Proust “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” viaggiare in gruppo non fa che amplificare questa esperienza: tanti occhi e tante menti proiettate a scoprire questo nostro meraviglioso mondo in tutte le sue sfaccettature. Viaggiare insieme per condividere un’esperienza che ogni volta è unica.

Non importa dove vogliate andare, c’è sicuramente un viaggio di gruppo pronto a partire, sia che vogliate restare in Italia, sia se vogliate andare più lontano, anche fino ai confini del mondo.

viaggio in gruppo  roccia

Un viaggio che inizia prima della partenza, i viaggiatori infatti spesso fanno gruppo ancor prima di ritrovarsi in aeroporto o a destinazione.

Ci si comincia a conoscere dai gruppi social, come Facebook o WhatsApp.

aeroporto

Conoscersi prima significa anche potersi incontrare per una cena o un aperitivo, ma anche coordinarsi per scegliere di volare insieme, senza litigare per il posto finestrino.

boarding pass

Tra i vantaggi del viaggiare in gruppo c’è anche un fattore economico. Viaggiare soli, si sa, comporta dei costi più elevati ad esempio per la camera singola. Quando si viaggia in gruppo invece è tutto più semplice perché le camere sono condivise e il prezzo cala.

Chi sceglie un viaggio on the road poi non deve necessariamente sobbarcarsi da solo il costo del noleggio auto, dei pedaggi e della benzina, perché anche questo aspetto rientra in quello nei vantaggi di essere in gruppo e condividere tutto. Insomma a conti fatti viaggiare in gruppo ha tanti aspetti positivi, a parte il lato economico c’è anche il fatto che sia molto più divertente.

viaggio in gruppo mare

Si viaggia in gruppo e si può contare anche sull’assistenza di un coordinatore che sì adopera a seguire i partecipanti e per rendere il viaggio indimenticabile.

Ma che significa veramente viaggiare in gruppo?

Per prima cosa significa condividere un’esperienza, ma anche avere l’opportunità di scegliere tra una vasta gamma di destinazioni diverse non solo per meta, ma anche per genere.

Ce n’è per tutti i gusti, dal viaggio più tranquillo che offre la possibilità di vivere anche momenti rilassanti in spiaggia a momenti più prettamente culturali o ancora viaggi all’insegna della movida per chi ha sempre voglia di fare festa oppure itinerari più a contatto con la natura e con un pizzico di avventura.

viaggio in gruppo bali

I 3 migliori viaggi di gruppo da fare in inverno

Ora che vi ho detto alcuni dei vantaggi del viaggiare in gruppo vi suggerisco 3 mete che, secondo me, sono tra le migliori destinazioni invernali, in particolare durante le vacanze natalizie

New York

La città di New York è una meta straordinaria in questo periodo. Fa freddo, ma poco importa. Basta coprirsi, a riscaldarvi saranno le atmosfere natalizie che solo questa città sa offrire, dal Giorno del Ringraziamento fino a dopo Capodanno.

new Yorl natale

Una delle cose che maggiormente sorprende di New York sono gli addobbi. In particolare vi segnalo il quartiere Dyker Heights, famoso per come gli abitanti tendono ad esagerare con le decorazioni di Natale. Dyker Heights vi sorprenderà con le sue case che si vestono di luci spettacolari, ma anche soldatini di piombo alti 9 metri, slitte di Babbo Natale, renne comprese, scene della Natività e molto altro.

albero di natale

New York è anche Rockfeller Center con il suo gigantesco abete all’ombra dei grattacieli i e poi la mitica pista di pattinaggio dove sfrecciare, come nei migliori film americani.

Altro motivo per partire in questo periodo è quello di vivere il Capodanno mitico di Times Square e fare il countdown con il New Year’s Eve Ball Drop. La grande sfera di cristallo che da oltre un secolo segna l’arrivo del nuovo anno.

Cuba

Per chi ha voglia di sfuggire dal freddo dell’inverno italiano non c’è niente di meglio che un viaggio ai Caraibi. Destinazione Cuba da vivere tra spiagge bianche e città coloratissime come Trinidad patrimonio dell’UNESCO. Se siete appassionati di balli latino americani questa è la destinazione che fa per voi, la musica è sempre nell’aria e c’è sempre un luogo dove poter ballare.

viaggio in gruppo  a cuba

Cuba per molti aspetti sembra essersi fermata indietro nel tempo a cominciare dalle auto americane anni 50 anni. Cuba non è solo un viaggio verso una destinazione ma è soprattutto un’esperienza che difficilmente dimenticherete, così come non dimenticherete il sapore del mango, il gusto di mojito e delle aragoste.

Giordania

Un viaggio in Giordania è perfetto per chi non ha molto tempo, un paese infatti che si visita bene anche in 7-8 giorni.

Quando si parla di Giordania la prima cosa che viene in mente è sicuramente Petra, la città rosa dei Nabatei , uno di quei luoghi da vedere assolutamente almeno una volta nella vita, percorre il Siq fino ad arrivare alla vista del Tesoro con la musica di Indiana Jones.

mar morto

Giordania però è anche la bellezza senza tempo della città romana di Jerash, l’emozione di galleggiare nel Mar Morto, che con i suoi circa 300 metri sotto il livello del mare è il punto più profondo della terra. E ancora Aqaba con la barriera corallina e i pesci colorati del Mar Rosso.

viaggio in gruppo in giordania

Tra le esperienze imperdibili da fare in Giordania c’è anche quella di trascorrere una notte in tenda nel deserto Wadi Rum, ammirare il colore della sabbia che cambia con le luci dell’alba e del tramonto e soprattutto l’ebbrezza di sfrecciare sulle dune. E quando si parla di avventura, affrontarla in gruppo è sicuramente un valore aggiunto.

cammello

Un viaggio che si può fare tutto l’anno, ma in questo periodo è particolarmente consigliato anche per le temperature più miti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *